ARRC: Cancellata definitivamente la stagione 2021

credits: Flickr TWMR Photo

Svanisce ogni speranza di vedere qualche gara in quest’annata, a causa delle numerose restrizioni nei vari paesi asiatici. Se ne riparlerà per il prossimo anno

La stagione 2021 dell’Asia Road Racing Championship è stata dovuta essere annullata per via delle numerose condizioni amministrative imposte a causa della pandemia in tutti i paesi asiatici, con molte delle scuderie che stanno riscontrando parecchie difficoltà con le loro domande di viaggio.

Le diverse procedure di quarantena, la mancanza di voli e molti altri blocchi stradali hanno reso impossibile la composizione della griglia asiatica per il 2021. Pertanto Two Wheels Motor Racing, promotore del campionato, ha deciso di annullare la stagione 2021.

Ron Hogg, Direttore di Two Wheels Motor Racing: “Vorrei iniziare esprimendo la nostra gratitudine al governo thailandese ed in particolare al Chang International Circuit. Lavorando insieme, non abbiamo lasciato nulla di intentato nel nostro tentativo di riunire la griglia nel 2021. Vogliamo ringraziare in particolare il Chang International Circuit, l’Autorità sportiva della Thailandia e il Federation Motor Sports Club of Thailand. Con l’aiuto di queste agenzie, possiamo confermare che ci abbiamo provato il più possibile fino all’ultimo momento. Abbiamo lavorato duramente per realizzarlo. Tuttavia, non tutto è sotto il nostro controllo. Le restrizioni tra i paesi asiatici sono più stringenti rispetto ad altre regioni come l’Europa. Riunire la rete sarebbe stato un affare molto costoso, soprattutto con le necessarie procedure di quarantena quando le squadre sarebbero tornate a casa nei rispettivi paesi. Pertanto, riteniamo che sarebbe meglio consolidare tutte le nostre risorse per dare il via alla stagione 2022. State tranquilli, i piani per il 2022 saranno annunciati a tempo debito. Nel frattempo vorremmo anche dire grazie a tutti i nostri partner, team, piloti e ai nostri fan. Tenete duro, state al sicuro, prepariamoci a ruggire l’anno prossimo!

Stephan Carapiet, Presidente di FIM Asia: “La FIM Asia sostiene la decisione dell’Asia Road Racing Championship di annullare la stagione 2021. L’Asia è una regione più popolosa rispetto alle altre parti del mondo. Pertanto, non sorprende che i governi asiatici stiano imponendo restrizioni più severe per quanto riguarda gli eventi sportivi internazionali. Le cose sono state peggiorate con regolamenti che sembrano essere in costante mutamento. Sono deluso quanto tutti gli altri da questa inevitabile decisione. Tuttavia, aspettiamo un grande ritorno nel 2022.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto3: Holgado sostituirà Öncü a Misano e Portimão Successivo ERC: MRF Team correrà in Ungheria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.