Asia Talent Cup: Hakim Danish concede il bis a Manalika

credits: Facebook Asia Talent Cup

Il pilota malese sfrutta gli errori di Gun Mie e Shinya Ezawa negli ultimi giri per vincere la sua seconda gara della stagione

Dopo la vittoria in Gara 1 di ieri, Hakim Danish ha completato la doppietta nel Gran Premio dell’Indonesia dell’Asia Talent Cup in quel di Mandalika, ottenendo la sua seconda vittoria nella serie asiatica dopo una battaglia durata per tutta la gara. Il malese ha sconfitto Gun Mie per un paio di decimi, con Shinya Ezawa in lotta per tutto il tempo prima che un errore nel finale relegasse il rookie giapponese al terzo posto.

Il pilota malese si è issato immediatamente in testa al via di Gara 2, con il poleman Amon Odaki che si è piazzato secondo, prima di scendere al quarto posto nella bagarre iniziale, perdendo poi contatto con i primi tre. Così è rimasto per gran parte della gara, con Danish che ha commesso alcuni piccoli errori in precedenza ma è rimasto comunque nelle posizioni di testa, mentre Ezawa è stato il primo a perdere la possibilità di lottare fino al traguardo a causa di un errore al penultimo giro.

Mie ha quindi commesso un errore nel corso dell’ultimo giro ricucendo lo svantaggio di 1 secondo accumulato da Danis, il quale ha comunque trionfato visto il poco tempo che Mie aveva a disposizione per recuperare. Solo di 272 millesimi è stato il vantaggio del malese al traguardo, che ha realizzato così la doppietta di Mandalika, con il #5 che si è dovuto accontentare del 2° posto. Ezawa, che inizialmente aveva perso terreno dai primi due, recuperando già nelle fasi iniziali di gara, non è andato oltre il 3° posto dopo l’errore nel finale.

Odaki ha vinto la battaglia per il quarto posto davanti a Rei Wakamatsu, con Carter Thompson che ha preso il sesto posto un po’ più indietro. Dopo il podio di Gara 1, Reykat Fadillah ha subito una penalità indicata in un Long Lap Penalty per aver tagliato una curva ed è arrivato settimo, con Hamad Al-Sahouti a pochi decimi dall’indonesiano. Diandra Trihardika ha concluso in 9ª posizione, con Jakkreephat Puettisan che ha completato la top 10, dopo che una penalità nel finale ha relegato Farish Hafiy al 13° posto dietro a Thanat Laoongplio ed Aan Riswanto, con Marianos Nikolis ed Emil Izdhar a completare la zona punti.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Oliveira trionfa sotto la pioggia di Mandalika Successivo F1: È doppietta Ferrari nel GP del Bahrain

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.