BSB: Bradley Ray domina la prima gara di Snetterton

credits: Twitter British Superbike

Il pilota della Yamaha è insuperabile sul tracciato del Norfolk e firma il quinto successo stagionale, allungando in classifica su O’Halloran

Un insuperabile Bradley Ray ha centrato la vittoria a Snetterton in Gara 1 con una prova di gran carattere e dominando l’intera contesa dopo il riavvio dalla Safety Car, chiamata in causa al secondo giro per l’incidente fra Danny Buchan, Josh Owens e Ryan Vickers, nel quale quest’ultimo ha la peggio, riportando anche qualche danno fisico. Imprendibile, il pilota della Yamaha ha rifilato 4 secondi al compagno di marca e campione in carica Tarran Mackenzie, che grazie a molte cadute e ritiri dei piloti di testa si è ritrovato inaspettatamente in seconda posizione, mantenendola fino alla fine.

Dopo ben 14 gare fuori dal podio, si rivede finalmente Kyle Ryde, terzo a completare la tripletta Yamaha dopo una gara finalmente consistente, che gli permette di agguantare il quinto podio stagionale con un vantaggio di appena 4 decimi su Christian Iddon, ritrovato i test con Yoshimura SERT in preparazione al Bol d’Or, ultimo atto del Mondiale Endurance FIM EWC, dove ricoprirà il ruolo di riserva nella compagine ufficiale Suzuki.

Come detto prima, numerosi piloti sono stati tagliati fuori dalla lotta per la vittoria, a cominciare da Buchan, centrato da Vickers alla curva Agostini, dove è rimasto coinvolto anche Owens. L’unico che sembrava poter tenere testa a Ray è stato Tommy Bridewell, il quale ha però sofferto un problema tecnico sulla sua Ducati Panigale V4 R che l’ha costretto ad un rallentamento in pieno rettilineo dei box, precludendogli la possibilità di raccogliere punti. A fine gara sarà solamente 19°.

Problemi anche per Glenn Irwin, il quale si trovava in posizione da podio prima di un lungo in fondo al Bentley Straight, chiudendo la gara in 9ª posizione. 5° e 6° posto per le Kawasaki di Leon Haslam e Lee Jackson, mentre Rory Skinner è stato dichiarato unfit dopo una brutta caduta nel corso delle qualifiche della mattina. Infine non è andata benissimo neanche a Jason O’Halloran, che non è andato oltre il 12° posto e vede allontanarsi la vetta della classifica.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente DTM: Dennis Olsen centra a Spa il primo successo in carriera Successivo F2: Vips domina la Sprint Race di Monza. Drugovich è campione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.