BSB: Buildbase Suzuki sferra il colpaccio affiancando Christian Iddon a Danny Kent

Hawk Racing riconferma Danny Kent ed ingaggia Christian Iddon per l’assalto al British Superbike 2022 con le due GSX-R 1000

Buildbase Suzuki ha effettuato il colpaccio nel mercato 20220 del British Superbike, affiancando l’espertissimo Christian Iddon al Campione del Mondo Moto3 2015 Danny Kent, che rimane con il team per la seconda stagione consecutiva. Iddon, che è arrivato quarto nello scorso campionato con due vittorie ed altri 11 podi, torna al costruttore giapponese dopo aver gareggiato con le GSX-R nel 2015.

Nella squadra di riferimento Suzuki della Superbike d’oltremanica Iddon farà coppia con Kent, che sta cercando di sfruttare gli aspetti positivi di una stagione 2021 ridotta dagli infortuni che lo ha visto conquistare il suo primo podio nel BSB a Thruxton, prima che l’infortunio di Donington Park, che gli ha provocato una frattura ed una lussazione ad un’anca, ponesse anticipatamente la parola fine alla sua stagione.

Christian Iddon: “Ad essere onesti sono rimasto sorpreso di trovarmi alla ricerca di una sella, andando in inverno, ma le cose sembrano sempre andare a posto e sono davvero contento di unirmi a Buildbase Suzuki ed Hawk Racing. Penso che siamo tagliati da un tessuto simile in quanto amano le loro corse, ne sono molto appassionati e vanno avanti tranquillamente. Penso anche che la squadra sia sottovalutata da molte persone – anche se non da me – nonostante i loro risultati, e non sempre ottengono il riconoscimento che meritano. Ma basta guardare le gare ed i campionati che hanno vinto e come ottengono sempre il meglio dai loro piloti per sapere che è una grande squadra. Quindi penso che siamo adatti l’uno all’altro. E penso che possiamo costruire una seria sfida per il titolo. Questo deve essere l’obiettivo, essere campione può essere l’unico obiettivo. Ovviamente non è facile con così tante moto vicine di prestazioni e buoni piloti in griglia, ma se otteniamo il meglio dalla moto e da me possiamo provarci. Anche se avevo corso con la moto precedente, so che la Suzuki è nota per avere un telaio conforme, e dall’essere in pista con la nuova moto nelle ultime due stagioni posso vedere dove è forte e so che è abbastanza veloce. Dobbiamo concentrarci sul renderla costantemente competitiva e migliorare in alcuni dei circuiti in cui ha faticato in passato. Ma prima devo mettermi a mio agio il più rapidamente possibile. Spero di uscire su una GSX-R preparata per la gara prima che inizino i test ufficiali precampionato, ma ci sono abbastanza test ufficiali per arrivare alla velocità. Non vedo l’ora di iniziare.

Danny Kent: “Sono davvero grato a Steve e Stuart (Hicken) per avermi dato un altro anno con la squadra. Ovviamente ho saltato tutta la seconda metà della scorsa stagione a causa dell’infortunio, ma abbiamo sicuramente visto alcuni aspetti positivi nella prima metà dell’anno, il podio a Thruxton è il punto di forza. Ma era il mio primo anno completo su una Superbike e sentivo che mi stavo adattando sempre di più ed il potenziale era sicuramente lì. Sono stato distrutto per aver saltato la seconda metà dell’anno, soprattutto perché ho potuto vedere lo sviluppo della moto e i miglioramenti che il team è stato in grado di fare che hanno portato a un paio di vittorie. La mia anca sta migliorando. Non è al 100% ma sta andando nella giusta direzione. La mancanza di forza è la cosa più importante; i muscoli si sono deteriorati e mi sento debole, non posso applicare la stessa forza, ma sto lavorando con la Loughborough University ed ho visto un miglioramento significativo. Ma è stato un infortunio complicato – sono stato costretto a letto per una settimana in attesa di un’operazione, poiché potevano rimettermi a posto ma continuavo a cadere a causa della frattura – e devo vedere specialisti ogni tre mesi per il prossimo futuro. Da allora, però, non ho più guidato una moto, quindi non vedo l’ora di guidare a febbraio, si spera, e fare qualche giro su una moto Superstock per mettermi di nuovo a mio agio e mettermi al passo. Non importa quale allenamento fai, niente è paragonabile all’andare in moto, quindi sarà importante. Non vedo l’ora di avere Christian come compagno di squadra. È stato un serio competitor per il campionato negli ultimi due anni e non ci sono molti piloti migliori da cui imparare. È uno dei piloti più affermati nel paddock, ha molta esperienza e sarà uno sfidante sul podio, quindi penso che sia una grande firma per la squadra. Sono entusiasta di andare avanti.

Steve Hicken, Team Manager: “È stato un inverno difficile, sembrava che i piani fossero a posto, ma le cose cambiano ed abbiamo dovuto adattarci, ma alla fine penso che abbia funzionato bene per tutti i soggetti coinvolti. Christian è ovviamente uno dei piloti più talentuosi sulla griglia, ed aveva la possibilità di vincere il campionato dello scorso anno fino al round finale, quindi ha sicuramente mostrato il suo pedigree nel BSB e, anche se la GSX-R è andata avanti molto dal 2015, ha esperienza precedente e capisce il DNA di base Suzuki. Se riusciamo a metterlo ad un regime bello e veloce su una moto su cui abbiamo vinto gare ogni anno, non c’è motivo per cui non possa stare di nuovo davanti. Danny è stato davvero sfortunato l’anno scorso. Si stava ancora adattando a guidare una Superbike ed avevamo fatto molti progressi con lui, e c’erano molti scorci del suo potenziale, il momento clou ovviamente era il suo podio a Thruxton. Il suo infortunio è stato sproporzionato rispetto all’incidente abbastanza innocuo che lo ha causato, ma sta lavorando duramente sul suo recupero e siamo fiduciosi di poter continuare a costruire sugli aspetti positivi dello scorso anno.

Lineup BSB 2022MotoPilota 1Pilota 2Pilota 3Pilota 4
Paul Bird MotorsportDucati Panigale V4 RJosh BrookesTom Sykes
Oxford Racing Moto RapidoDucati Panigale V4 RTommy Bridewell
McAMS YamahaYamaha YZF-R1Tarran MackenzieJason O’Halloran
OMG RacingYamaha YZF-R1Bradley RayKyle Ryde
Honda Racing UKHonda CBR1000RR-RGlenn IrwinRyo MizunoTakumi TakahashiTom Neave
TAG RacingHonda CBR1000RR-RLuke Mossey
Black Onyx Security HondaHonda CBR1000RR-RLuke Hopkins
Lee Hardy RacingKawasaki Ninja ZX-10RRLeon Haslam
FS-3 RacingKawasaki Ninja ZX-10RRLee JacksonRory Skinner
Rapid CH RacingKawasaki Ninja ZX-10RRJosh OwensLiam Delves
GR MotorsportKawasaki Ninja ZX-10RRStorm Stacey
DAO RacingKawasaki Ninja ZX-10RRDean Harrison
SYNETIQ BMWBMW M1000RRDanny BuchanAndrew Irwin
FHO RacingBMW M1000RRPeter HickmanRyan Vickers
PR RacingBMW M1000RRDan LinfootFraser RogersDan Jones
NP Motorcycles BMW M1000RR Sam CoxJoe Sheldon-Shaw
Crowe RacingBMW M1000RRChrissy Rouse
Buildbase SuzukiSuzuki GSX-R1000Christian IddonDanny Kent
Powerslide SuzukiSuzuki GSX-R1000Bjorn Estment
Specsavers SuzukiSuzuki GSX-R1000Leon Jeacock

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Svelata la nuova Aprilia RS-GP Successivo F1: Svelata la Aston Martin AMR22

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.