BSB: Mackenzie, O’Halloran ed Iddon i vincitori del terzo round di Brands Hatch

I tre piloti si spartiscono le vittorie nelle tre gare della British Superbike. Iddon rimane leader del campionato

Si è concluso in questo weekend il terzo round del British Superbike in quel di Brands Hatch in configurazione GP, funestato in Gara 1 dall’incidente di Brad Jones. Il pilota del team iForce Lloyd & Jones PR Racing BMW è incappato in una rovinosa caduta all’altezza della curva Clark, comportando l’esposizione della bandiera rossa da parte della direzione gara e venendo subito soccorso e trasportato in ambulanza al centro medico di Brands Hatch. Successivamente è stato trasferito in elicottero all’Ospedale più vicino.
Il rookie britannico è stato poi indotto in coma farmacologico per via di una lesione alla testa, al torace ed al bacino.

Gara 1

La gara è stata sospesa per più di un’ora dopo l’incidente, ed è ripartita con una distanza di 12 giri, con Tarran Mackenzie che si è imposto per soli 225 millesimi su Tommy Bridewell, conquistando la prima vittoria stagionale. Christian Iddon ha chiuso sul terzo gradino del podio davanti a Danny Buchan e Jason O’Halloran, che non è andato oltre il quinto posto.

Una buona gara di Lee Jackson, che ha chiuso in sesta posizione davanti a Bradley Ray, Rory Skinner, Josh Brookes e Danny Kent, mentre i fratelli Glenn ed Andrew Irwin, hanno conquistato rispettivamente l’undicesima e la dodicesima posizione.

Finalmente Xavi Forés è riuscito a tornare in pista dopo lo stop forzato di Knockhill, conquistando i primi punti stagionali grazie al 13° posto, chiudendo davanti a Dan Linfoot e Ryan Vickers, che hanno completato la zona punti.

Gara 2

O’Halloran si è poi imposto in Gara 2, conquistando la quarta vittoria stagionale davanti a Bridewell e Mackenzie. Partito ottimamente dalla seconda fila, il pilota della Yamaha si è subito agganciato al gruppetto di testa composto da Buchan ed Iddon.

Dopo soli 5 giri O’Halloran ha sferrato l’attacco, passando in testa ed involandosi al traguardo in prima posizione, resistendo ottimamente agli attacchi di Bridewell e chiudendo a poco più di due secondi sul pilota della Ducati.

Iddon è crollato sul finale ed ha chiuso in quinta posizione, finendo dietro a Mackenzie e Buchan, ma davanti a Skinner, Jackson e Glenn Irwin, con Peter Hickman in nona posizione dopo la caduta in Gara 1.
Gino Rea ha completato la top 10 davanti a Forés, Ray, Ryde, Andrew Irwin e Vickers, mentre Brookes ha disputato la peggiore gara stagionale, chiudendo addirittura in 18esima posizione, dopo aver lottato ai margini della zona punti.

Gara 3

L’ultima gara del weekend è stata condizionata dalla pioggia scesa poco prima, che ha lasciato il tracciato in condizioni miste di asciutto e bagnato, dove Iddon ha mostrato tutto il suo talento comandando la prima parte di gara con quasi 3 secondi di vantaggio su Buchan, che inizialmente si trovava in testa. Sorprendentemente anche Brookes ha trovato il feeling con la propria Panigale, conducendo saldamente in terza posizione.

Anche in questa gara c’è stata una bandiera rossa che ha causato un’interruzione, a causa del motore della Suzuki di Rea, che poi è ripresa con solamente 7 giri da percorrere, mentre nel frattempo la pista si è asciugata e tutti i piloti hanno montato le gomme slick.

Iddon si è portato subito al comando ed ha resistito fino all’ultimo dagli attacchi di Buchan prima e di Mackenzie poi, trionfando sul pilota della Yamaha per soli 75 millesimi, con O’Halloran che si è riunito al gruppo durante le fasi finali ed ha poi passato Buchan, che si è quindi dovuto accontentare del quarto posto.

Brookes si è comportato bene anche nella seconda parte, chiudendo in quinta posizione e centrando il miglior risultato stagionale, davanti a Glenn Irwin, Hickman, Jackson, Skinner e Kent, che ha completato la top 10. In zona punti anche Forés, Linfoot, Ray, Harrison e Vickers.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F4 Italia: Bearman domina anche Imola. Seconda tripletta consecutiva per il giovane britannico Successivo Cross-Country Bajas: Nasser Al-Attiyah/Mathieu Baumel e Joan Barreda trionfano nella Baja Aragon

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.