CEV Moto2: A Barcellona e Portimão Alessandro Zetti conquista finalmente la top 10

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Instagram Alessandro Zetti

Dopo i primi punti stagionali di Valencia, il nostro pilota conquista la top 10 nelle ultime 4 gare disputate

Prosegue la crescita di Alessandro Zetti nel CEV Moto2. Il pilota italiano, in sella alla Kalex del team SF Racing, ha finalmente centrato la top 10 negli ultimi due round disputati a Barcellona e Portimão, simbolo di una leggera ma costante crescita, che nel round di Valencia gli ha portato i primi punti stagionali con l’11° posto conquistato nell’unica gara al Ricardo Tormo.

In occasione della gara di Barcellona Zetti ed il team SF Racing si sono portati avanti svolgendo delle sessioni di test qualche settimana prima della gara, tornando al Circuit del Catalunya con buone sensazioni. Nelle FP1 Zetti ha girato abbastanza bene, chiudendo la sessione al 15° posto, con il tempo di 1:48.050, ed un distacco di 2,6 secondi da Alonso López.

Nelle FP2 si è migliorato con il tempo di 1: 47.381, chiudendo in 13esima posizione con un distacco di 2,8 secondi da Fermín Aldeguer, ma una caduta l’ha costretto a terminare anticipatamente il turno di prove libere. Un’altra caduta ha condizionato la prima sessione di qualifiche, dove Zetti ha chiuso in 18esima posizione con il tempo di 1:47.859, a 3,3 secondi dal miglior tempo di Aldeguer, accusando anche dei problemi al cambio.

Nella seconda sessione di qualifiche il nostro Zetti ha chiuso nuovamente al 13° posto con il tempo di 1:47.380, a 2,2 secondi da Aldeguer, chiudendo le combinate delle qualifiche con il 15° tempo, che gli è valsa la partenza dalla medesima griglia di partenza per le due gare. Tutta via le gare sono andate molto bene e Alessandro è riuscito a rimontare fino ad entrare in top 10, conquistando il nono posto in Gara 1 e l’8° posto in Gara 2, dopo la partenza dalla 14esima posizione.


In occasione del round di Portimão, i piloti del Campionato Europeo hanno provato le gomme che vengono utilizzate nel Mondiale, per cui i turni di giovedì e venerdì sono serviti per capire il loro funzionamento. Nelle FP1 Zetti ha messo a referto il tempo di 1:47.404, che gli è valsa la 14esima posizione a 3 secondi dal miglior tempo di Aldeguer, mentre in FP2 si è peggiorato con il tempo di 1:48.394, a 3,2 secondi dal tempo di Aldeguer.

Molto bene è andata la prima sessione di qualifica, dove il nostro Zetti ha chiuso al 12° posto con il tempo di 1:46.981, chiudendo a 2,3 secondi da Aldeguer, anche se sia lui che il team avrebbero potuto fare molto meglio, ma non sono riusciti a trovare la quadra (molto difficile trovare il setting perfetto tra i sali e scendi del circuito portoghese).

Un po’ peggio nella seconda sessione di qualifiche, dove Alessandro è stato penalizzato a causa di alcuni problemi tecnici e non è andato oltre la 14esima posizione con il tempo di 1:47.450, a 3 secondi da Aldeguer. La classifica combinata dei due turni di qualifica gli ha comunque permesso di partire in 12esima posizione, grazie al tempo fatto in Q1.

Il problema avuto nella Q2 gli ha comportato una penalità in Gara 1, dove ha dovuto effettuare un Long Lap Penalty, che gli ha precluso la settima posizione. Zetti ha infatti chiuso dietro a Mckinley Kyle Fernando Paz, Alex Toledo ed Alex Escrig, a quasi un secondo dal pilota filippino, conquistando comunque la prima top 10 stagionale. In Gara 2, con pista molto calda (e favorevole) e senza penalità da scontare, Alessandro ha conquistato l’8° posto a soli 6 decimi da Dimas Ekky Pratama, arrivando in top 10 per la quarta volta consecutiva.

Con questi due weekend positivi per il nostro amico, adesso è tempo di pensare al prossimo round di Aragón, in scena in questo weekend. Come sempre ringraziamo Alessandro Zetti per darci la possibilità di poter parlare di lui e gli auguriamo il meglio per le due gare aragonesi.

Precedente WEC: Iron Lynx svela gli equipaggi per la 24 Ore di Le Mans Successivo WRC: la nuova Hyundai i20 N Rally2 debutterà all'Ypres Rally con Oliver Solberg e Jari Huttunen

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.