CEV Moto2: Un problema tecnico rovina il weekend di Zetti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Il pilota italiano fermato da noie meccaniche dopo buone prestazioni in prove e nelle qualifiche

È iniziato nel peggiore dei modi il FIM CEV Repsol classe Moto2 per Alessandro Zetti e per il team SF Racing. Al netto delle buone prestazioni nelle prove e nelle qualifiche, il giovane pilota italiano ha concluso il fine settimana di Estoril con un doppio zero, frutto di una “rovinosa” caduta in Gara 1.

Il weekend era cominciato abbastanza bene, con il nono tempo nelle FP1 (1:56.368) ed il ventesimo nelle FP2 (2:05.651), entrambe condizionate dall’asfalto bagnato. Zetti ed il team SF Racing si sono presentati in Portogallo senza aver fatto test, al contrario degli altri piloti che già avevano avuto modo di allenarsi sul tracciato di Estoril, quindi entrambi erano molto soddisfatti delle prove libere.

Le qualifiche sono andate decisamente meglio. Nella prima sessione Zetti ha siglato il suo miglior tempo in 1:42.721, terminando la Q1 in dodicesima posizione dopo 19 giri sulla stessa gomma. Il miglior giro Zetti l’ha fatto registrare alla diciassettesima tornata, su 19 in totale, segno che sia il team che il pilota hanno lavorato molto bene sul setting della Kalex e sul consumo degli pneumatici.

È andata ancora meglio in Q2, dove Zetti ha concluso al decimo posto con il tempo di 1:42.217, a poco più di 3 decimi dal quarto tempo di Taiga Hada e a meno di mezzo secondo dal terzo tempo di Adam Norrodin. Il dato più sorprendente è ancora una volta quello relativo alle gomme. Zetti, infatti, ha montato le stesse gomme usate in Q1, percorrendo altri 18 giri e siglando il suo miglior riferimento cronometrico all’ultimo giro.
Complessivamente, prendendo in esame i risultati combinati delle qualifiche, Alessandro ha conquistato l’undicesima casella in griglia di partenza con ben 37 giri sulle stesse gomme, un risultato eccezionale.

Gara 1 non è iniziata benissimo, con il nostro Zetti che è partito bene al via, ma ha commesso un piccolo errore in curva 6, con un highside che il pilota italiano è riuscito a correggere senza cadere, finendo quindi in diciottesima posizione. Il recupero è iniziato immediatamente, fino a tornare in undicesima posizione all’undicesimo giro. Purtroppo la sfortuna ha deciso di palesarsi sotto forma di noie meccaniche, che hanno causato l’incidente in curva 2.

Una rovinosa caduta per il nostro Zetti, non sul lato fisico, ma sul lato sportivo dei risultati. La caduta è costata al nostro Alessandro il ritiro in Gara 1 e il forfait in Gara 2.
Il team ha cercato innanzitutto di risolvere il problema, ma si è dovuto arrendere, dovendo alzare bandiera bianca. Ecco perché Alessandro Zetti non è sceso in griglia di partenza per la seconda gara.

Tutt’ora non si è capito bene quale problema abbia avuto la Kalex del pilota italiano. Un vero peccato per Alessandro e per il team SF Racing, che quest’anno si erano preparati al meglio per attaccare le prime posizioni.

Precedente IndyCar: Colton Herta trionfa a St. Petersburg Successivo F1: Approvate tre gare di qualifica nel 2021

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.