CIS: Salvatore Venanzio si porta casa la 27°edizione dello Slalom di Novara di Sicilia

Grazie ad un grandissimo tempo siglato nella terza manche, il pilota campano si porta a casa la gara siciliana

Foto: Aci Sport

Uno straordinario Salvatore Venanzio ha vinto la 27°edizione dello Slalom di Novara di Sicilia, secondo atto del Campionato Italiano Slalom. Grazie ad un grandissimo tempo siglato nella terza manche (2’18”08), il pilota campano è riuscito a piazzare la sua Radical Sr4 1600 davanti alla magnifica Ghipard 1150 di Girolamo Ingardia. Il pilota trapanese, vincitore della prima manche, ha accusato un ritardo di 29 centesimi dal vincitore. I pretendi per la vittoria finale erano tanti, visto che in terza posizione, a soli 59 centesimi da Venanzio, troviamo Fabio Emanuele con la sua Osella Pa9/90 2000, mentre in quarta posizione, a soli 2 decimi dal pilota molisano, troviamo Emanuele Schillaci, in gara con una Radical. Quinto posto finale per Salvatore Arresta, fermato nella prima manche da un problema elettrico alla sua Gloria B5 Evo, mentre in sesta posizione troviamo la Gloria guidata da Giuseppe Giametta. Settimo posto amaro per Michele Puglisi. Purtroppo la sua Radical ha riscontrato un problema di lubrificazione ed è stato costretto a saltare la prima manche. Puglisi ha siglato il suo miglior tempo nella terza manche, ma non gli è bastato per salire nelle zone alte della classifica. Luigi Vinaccia, Michele Poma e Gianluca Miccio hanno completato la Top 10. Fabiano Di Cesare si è aggiudicato il gruppo E2SH con la sua bellissima Fiat 126, mentre Marcello Bisogno e Domenico Gangemi hanno regalato una bellissima battaglia nel Gruppo E1 Italia. Alla fine a vincere è stata la Fiat 127 di Bisogno, mentre Gangemi è riuscito a chiudere in seconda piazza nonostante abbia patito un problema nella seconda manche e non sia partito nella terza manche. Agostino Fallara ha vinto il gruppo Speciale Slalom battendo la spettacolare Fiat Uno Turbo di Alfonso Belladonna e la Peugeot 205 di Silvestro Fucile, mentre Giovanni Greco si è imposto tra le Bicilindriche. Alessio Truscello ha piazzato la sua Peugeot 106 davanti a tutti nel Gruppo A, mentre Mario Radici si è aggiudicato il Gruppo N con la sua Renault Clio. Infine, i Gruppi Racing Start e Racing Start Plus sono stati vinti, rispettivamente, da Giuseppe Perniciaro e da Marco Segreto.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente CIRT: Paolo Andreucci mette la firma sulla 29° edizione del Rally Adriatico Successivo FE: Il team Andretti sarà motorizzato Porsche dal 2023

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.