CIV SBK: A Vitali la prima di Misano

credits: Instagram Luca Vitali

Il pilota romagnolo sfrutta le cadute eccellenti di Pirro e Delbianco per mettere il primo tassello nell’avvio di stagione

Succede di tutto nella prima gara della stagionale del Campionato Italiano Velocità classe Superbike, dove al Misano World Circuit – Marco Simoncelli tante cadute eccellenti hanno condizionato l’avvio del 2022 tricolore. A spuntarla su tutti è stato Luca Vitali, capace di non commettere errori e sfruttare l’arrivo della pioggia nel finale, superando nel giro di poche curve sia il battistrada Lorenzo Zanetti, che Niccolò Canepa, che seguiva il pilota Ducati in seconda posizione.

Una vittoria che aumenta ancora di più il morale di Vitali, che ha vissuto una settimana intensa sia in pista che in università: laureatosi pochi giorni fa, il portacolori del team Firenze Motor ha riportato la Honda al successo nella Superbike tricolore, che non saliva sul gradino più alto del podio da tantissimi anni.

La bandiera rossa esposta all’ultimo giro ha così decretato anticipatamente la fine della gara, con Zanetti e Canepa a completare il podio rispettivamente in 2ª e 3ª posizione, con Alex Bernardi appena fuori dal podio in 4ª posizione a stargli sul fiato sul collo. Una grande prestazione per i due piloti, Zanetti che sta ancora faticando a trovare il feeling con le nuove gomme Dunlop e Canepa in rimonta dopo un contatto in avvio con Andrea Mantovani, innescato da uno sfortunato Mattia Pasini, con gli ultimi due che sono finiti in terra, abbandonando subito la gara.

Top 5 completata da Flavio Ferroni, mentre un ottimo Doriano Vietti si è fatto subito notare al debutto con l’Aprilia di Nuova M2 Racing, seppur a quasi 20 secondi dal compagno di squadra Bernardi, ma con una difficile gara da gestire per via della pioggia.

I grandi favoriti per questa stagione hanno raccolto solo una manciata di punti a causa di una caduta. Michele Pirro è caduto al 6° giro in uscita dal Carro mentre si trovava saldamente in prima posizione, e lo stesso è accaduto ad Alessandro Delbianco a pochi chilometri dal termine della gara. I mattatori della scorsa stagione hanno chiuso rispettivamente al 12° ed al 9° posto.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Nakagami negativo al covid. Viaggio in extremis in Argentina Successivo Moto3: Sergio García in pole per il GP dell'Argentina

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.