CIV SSP300: Doppietta di Booth-Amos a Misano

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Due gare vinte con netto dominio nel weekend da wild card di Misano, regolando Vannucci in entrambe le gare

Il CIV Supersport 300 regala sempre gare con lunghe lotte per la vittoria e il secondo round di Misano non poteva essere certo l’eccezione alla regola.
A trionfare in entrambe le gare è stato Tom Booth-Amos, wild card d’eccezione in preparazione all’imminente stagione della World Supersport 300, in programma nel prossimo weekend ad Aragón.

Gara 1

12 giri pieni di bagarre. È stata questa la Gara 1 della SSP300 al sabato, che ha visto trionfare Booth-Amos davanti al poleman Matteo Vannucci (che difende così la propria leadership). I due piloti hanno nettamente dominato la contesa, rifilando oltre 17 secondi agli inseguitori. Grande battaglia per il 3° posto, piazzamento andato infine a Hugo de Cancellis, davanti a Marc García, Bahattin Sofuoğlu, Dorren Loureiro, Harry Khouri, Giacomo Mora, Leonardo Carnevali, Omar Bonoli, Emanuele Vocino, Devis Bergamini ed Oliver König.

Gara 2

Si è riproposto il duello tra Booth-Amos e Vannucci nella gara della domenica, ma è sata ancora la wild card britannica ad avere la meglio. L’italiano può comunque consolarsi con il 2° posto e soprattutto con il record in gara registrato in 1:49.280, oltre che con la leadership di campionato.
Si è riconfermata anche la bagarre per l’ultimo gradino del podio, che sorride ancora a de Cancellis davanti a Louireiro e nuovamente a Sofuoğlu, il quale sale così in 3° posizione nel campionato.
Sesta posizione per Khouri, che ha vinto la bagarre per il sesto posto, che ha visto coinvolti tantissimi piloti.
L’australiano ha concluso davanti a Carnevali, Mora, Mattia Martella, Bergamini, Marc García, Marco Gaggi, Francesco Prioli, Bonoli e Vocino.


Precedente F4 Italia: Tramnitz concede il bis in Gara 3 Successivo CIV PreMoto3: Doppietta di Ferrández a Misano

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.