CIVM: Simone Faggioli si aggiudica il 30° Trofeo Lodovico Scarfiotti

Simone Faggioli ha vinto ieri la 30° edizione del Trofeo Lodovico Scarfiotti, appuntamento che ha aperto la stagione 2021 del Campionato Italiano Velocitá Montagna. Il pilota fiorentino ha piazzato la sua Norma M20 FC Zytek davanti a tutti grazie al crono di 4’04”28. Alle sue spalle troviamo Christian Merli con l’Osella FA 30 EVO Zytek (+4.38), mentre Domenico Cubeda é riuscito a concludere in terza posizione (+12.29) nonostante nelle prove del sabato abbia patito un guasto elettrico. Il pilota catanese ha preceduto l’Osella FA 30 Zytek di Diego Degasperi (+12.89), mentre Achille Lombardi ha conquistato un ottimo quinto posto assoluto con la sua Osella PA 2000 Honda. Sesto posto finale per Stefano Di Fulvio, con l’abruzzese che ha piazzato la sua Osella PA 30 Zytek davanti alla Osella PA 2000 di Omar Magliona e alla Osella PA 21 Turbo di Luigi Fazzino. Franco Caruso (Norma M20 FC) e Piero Nappi (Osella PA 30 Zytek) hanno completato la Top 10 assoluta. Samuele Cassibba (Osella PA 21 Jrb Suzuki) ha conquistato la vittoria nella classe riservata alle sportscar motorizzate da motori motociclistici, mentre Francesco Leogrande si é imposto tra le CN con la sua Osella PA 21 EVO Honda. Luca Gaetani ha portato alla vittoria la sua nuovissima Ferrari 488 Challenge piazzandola in prima posizione tra le vetture GT, mentre Alessandro Gabrielli ha piazzato la sua Alfa 4C Picchio turbo davanti a tutti nel Gruppo E2SH. Il lucano Carmine Tancredi si é aggiudicato il Gruppo E1 con la sua splendida Ford Escort Cosworth, mentre Rudi Bicciato non ha avuto problemi nel conquistare la vittoria del Gruppo A con la sua Mitsubishi Lancer. Vito Tagliente e Antonio Scappa, entrambi in gara con una Peugeot 308) hanno vinto, rispettivamente, i Gruppi Racing Start Plus e Racing Start, mentre Gianluca Grossi (Renault Clio) e Eusebio Arduino (Renault Clio RS) si sono imposti tra le vetture aspirate dei Gruppi RS+ e RS. La gara era valida anche per il Campionato Italiano Velocitá Salita Autostoriche. A vincere é stato Stefano Peroni (Martini Mk32 BMW) con il crono di 4’44”56. Il podio é stato completato da Filippo Caliceti (+9.40), vincitore del 4° Raggruppamento con la sua Osella PA 9/90 BMW, e da Antonio Lavieri (+15.17), in gara con la Ralt F.3.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MFJ: continua il dominio di Katsuyuki Nakasuga anche a Sugo Successivo WRC: il 91enne Sobiesław Zasada disputerà il Safari Rally!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.