CIWRC: Luca Rossetti e Manuel Fenoli vincono il Rally di Alba

Foto: Aci Sport

Luca Rossetti e Manuel Fenoli hanno vinto ieri la 15°edizione del Rally di Alba, terzo atto del Campionato Italiano WRC. L’equipaggio della BRC si é reso protagonista di una bellissima battaglia con la Citroen DS3 WRC di Luca Pedersoli e con la Hyundai i20 WRC di Corrado Fontana. Il pilota bresciano, in coppia con Anna Tomasi, é stato peró costretto al ritiro dopo aver colpito un sasso mentre stava affrontando la PS5, mentre il pilota della Bluthunder Racing Italy, con alle note Nicola Arena, si é dovuto accontentare della seconda piazza per soli 4.6” di ritardo. In terza posizione troviamo la Hyundai i20 R5 di Joshua McErlean-Williams Keaton (+58.4), con l’equipaggio della Motorsport Ireland Rally Academy che ha preceduto le Skoda Fabia Rally2 Evo di Andrea Carella-Elia De Guio e di Elwis Chentre- Fulvio Florean, questi ultimi autori dell’ultimo <br>scratch di giornata. Giuseppe Testa ed Emanuele Inglesi hanno piazzato la loro Skoda Fabia Rally2 Evo in sesta piazza assoluta, mentre alle loro spalle troviamo la vettura gemella di Rudy Andriolo-Manuel Mengon e la Volkswagen Polo R5 GTI di Luca Cantamessa-Lisa Bollito. In Top 10 troviamo anche le due Fabia Rally2 Evo di Jacopo Araldo-Daniele Araspi e di Albert von Thurn und Taxis-Bernhard Ettel. La gara riservata alle WRC Plus ha visto il trionfo del giovane Oliver Solberg. Il figlio d’arte, in gara con la Hyundai i20 WRC Coupé, ha preceduto la vettura gemella condotta da Ott Tanak. Il pilota estone ha vinto tutte le prove in programma, ma é stato penalizzato di 2 minuti e 30 secondi per essere arrivato in ritardo ad un c.o. Terzo posto finale invece per “il Valli”, in gara con la Ford Fiesta WRC Plus della GMA. Igor Iani e Nicola Puliani si sono imposti nella Suzuki Rally Cup, precedendo al traguardo Simone Goldoni-Eric Macori (+33.6), autori di una grandissima rimonta dopo aver piegato il ponte della loro Suzuki Swift Hybrid in seguito ad una toccata sulla PS1. Terzo posto finale per Roberto Pellé-Giulia Luraschi. Infine, bellissima battaglia nel Clio Trophy Italia tra Davide Nicelli e Mattia Zanini. Nicelli ha preceduto Zanini per soli 7 decimi.

Precedente WEC: 2° trionfo consecutivo per Toyota, vittoria Ferrari nel GT a Portimao Successivo CIS: Emanuele Schillace si porta a casa lo Slalom Agro Ericino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.