Davide Nicelli JR. con ACI Team Italia e Renault nel Tricolore Junior 2022

Programma prestigioso per il giovane e promettente pilota pavese Davide Nicelli Jr. che con il suo fido navigatore Tiziano Pieri prenderanno parte con l’appoggio diretto della federazione, di Aci Team Italia, Motorsport Italia, Renault e Pirelli al Campionato Italiano Assoluto Rally Junior 2022, serie che si presenta ormai da anni come trampolino di lancio per giovani talenti italiani che aspirano a mettersi in luce sul territorio nazionale per poi lanciarsi in un ampio progetto internazionale, seguiti passo a passo proprio dalla federazione italiana, sotto la cura di Aci Team Italia. Sei saranno le gare in programma, quattro su asfalto e due su terra. Si inizierà il 10 Aprile dal Rally di Sanremo (asfalto), per proseguire l’8 Maggio con il Rally dell’Adriatico (terra). Si proseguirà il 10 Luglio con il Rally di San Marino (terra), mentre il 24 Luglio andrà in scena il Rally Roma Capitale (asfalto). Rally Mille Miglia (asfalto) e Rally 2 Valli (asfalto) chiuderanno il campionato. La vettura che gli verrà fornita sarà una Renault Clio Rally5, macchina che Nicelli conosce molto bene avendola utilizzata lo scorso anno ed averci collezionato importanti risultati in particolare la vittoria finale del Clio Trophy Italia 2021. Questo importante programma che affronteranno i due giovani sarà supportato, oltre che dai partner citati inizialmente, anche dalla scuderia Sport e Comunicazione, dal main sponsor MAEMI brand dell’azienda vinicola di famiglia e da tutti gli altri sponsor che hanno creduto ancora una volta nel giovane talento. Ascoltiamo ora le sue parole durante la serata di presentazione del campionato: “Sono davvero felice di essere al via di questo junior 2022, quando sono stato chiamato per partecipare a questo impegno ho accettato subito perchè credo che per un giovane sia innanzitutto un onore indossare i colori della federazione italiana e poi per uno come me che vuole continuare la sua crescita senza fare passi falsi e porsi obiettivi professionali era la scelta da fare. I buoni risultati ottenuti lo scorso anno ce li teniamo stretti ma vanno assolutamente archiviati perchè ci attende una nuova sfida dove tutti partiamo da zero e con la voglia di vincere. La macchina e alcune gare le conosciamo già ma non credo che sia un vantaggio dobbiamo pensare solo che se bisogna provare a stare davanti agli altri bisogna fare qualcosa in più di loro lavorando duramente ogni giorno sotto ogni aspetto credendo ovviamente in noi stessi e di quello che siamo capaci altrimenti si sta dietro anche perchè affronteremo avversari veloci che vorranno dimostrare il proprio valore, per finire un grazie particolare a chi mi ha dato questa grande opportunità di essere parte di questo progetto partendo dalla federazione, Aci Team Italia, Motorsport Italia, Renault, Pirelli, la Sport e Comunicazione, Tiziano Pieri, il main sponsor MAEMI e tutti gli altri sponsor e infine mio padre.”

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente In arrivo l'omologazione GT3 per la Glickenhaus 004C Successivo F2: A Drugovich la pole di Jeddah

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.