ELMS: dominio della WRT a Montmelò, vince la Ferrari della Iron Lynx nella classe GT

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
Credits: Circuit de Barcelona-Catalunya Facebook

L’European Le Mans Series conclude il primo week-end stagionale con la WRT davanti a tutti.
La pista di Montmelò rappresenta infatti il teatro perfetto per il dominio della Oreca guidata da Robert Kubica, Louis Deletraz e Yifei Yo. Il loro trionfo non è mai stato in discussione, se non nella partenza caotica causata dalla G-Drive Racing. Quest’ultima, nonostante la pole position, si è dovuta accontentare della 4° posizione, visto che la Aurus è stata penalizzata sia per questa partenza ma anche per un incidente in pit-lane: Nyck de Vries è riuscito però a portare, a suon di giri record, i compagni Franco Colapinto e Roman Rusinov in quarta posizione.
Il podio è stato dunque completato dalla Panis Racing, portata in pista da Will Stevens, Julien Canal e Gabriel Aubry, seguiti a loro volta dalla United Autosports (Jonathan Aberdein, Tom Gamble e Phil Hanson). Da segnalare, infine, il 5° posto della Ultimate, vincitrice della nuova categoria Pro-Am con l’equipaggio composto da Matthieu Lahaye, Jean-Baptiste Lahaye e Francois Heriau.
Nella classe LMP3, invece, la gara è stata combattuta fino alla fine, ma a spuntarla è stato team Cool Racing, grazie ad una superba prestazione di Matthew Bell, Nicolas Maulini e Niklas Krautten, i quali sono riusciti a precedere, grazie alla strategia dei pit-stop, per appena due secondi gli avversari della RLR MSport (Michael Benham, Alex Kapadia e Malthe Jakobsen). Completa invece il podio la Inter Europol con Martin Hippe, Ugo de Wilde e Julien Falchero, davanti all’italianissima Villorba Corse, portata in pista da Damiano Fioravanti, Andreas Laskaratos e Alessandro Bressan. 8° posizione di categoria invece per il debuttante Mattia Pasini, autore di una buona prova con Alessandro Bracalente e Julius Adomavicus.
Infine, nella categoria LMGTE, trionfa la Iron Lynx. La Ferrari 488 guidata da Miguel Molina, Matteo Cressoni e Rino Mastronardi è giunta 1° davanti con un giro di vantaggio sulla Porsche guidata da Gianmaria Bruni, Jaxon Evans e Christian Reid, alfieri della Proton Competition. Sul podio troviamo anche l’altra Ferrari della Spirit of Race, con equipaggio composto da Duncan Cameron, Matthew Griffin e David Perel. Medaglia di legno per l’equipaggio tutto al femminile composto da Rahel Frey, Michelle Gatting e Manuela Gostner, che precedono i compagni Claudio Schiavoni, Giorgio Sernagiotto e Paolo Ruberti.

Pierluigi Magro


Precedente CIV SBK: Pirro concede il bis in Gara 2, regolando Vitali all'ultimo giro Successivo Formula 1: Kimi Raikkonen e Lance Stroll penalizzati al termine del GP Emilia Romagna

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.