ELMS: Il team WRT vince a Spa-Francorchamps ed è campione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Twitter ELMS

Grazie alla vittoria nella 4H di Spa, l’equipaggio composto da Robert Kubica, Louis Delétraz e Yifei Ye vince il titolo LMP2 dell’ELMS

Si è corsa quest’oggi la 4H di Spa-Francorchamps, penultimo atto dell’European Le Mans Series. L’Orlen Team WRT ha trionfato, sia in gara sia in campionato, grazie all’equipaggio composto da Robert Kubica, Louis Delétraz e Yifei Ye e all’ottima strategia con i pit-stop. Il trio ha preceduto di 5 secondi il Duqueine Team, dotato anch’esso dell’Oreca 07 Gibson, composto da Tristan Gommendy, Renè Binder e Memo Rojas, bravissimi a rimontare nelle ultime due ore, approfittando anche delle ben tre Full Course Yellow.

Il podio viene completato dalla Panis Racing grazie al sorpasso negli minuti finali di Will Stevens (in equipaggio con Julien Canal e James Allan) ai danni di Job Van Uitert, finito poi 5° con la United Autosports. Fra le due squadre si piazza dunque la Cool Racing (Alexandre Coigny, Nicolas Lapierre e Charles Milesi) la quale festeggia così la vittoria nella LMP2 Pro-Am dopo aver anche guidato la corsa nelle prime fasi. La G-Drive Racing ha comunque limitato i danni, portando la Aurus in 7° posizione nonostante una penalità di tempo inflitta a Rui Andrade, Gustavo Menezes e John Falb. Ciò significa che, nonostante il sorpasso nella classifica generale, il titolo della LMP2 Pro-Am si deciderà nell’ultima tappa di Portimão.

Passando adesso alla LMP3 la vittoria è andata alla DKR Engineering (Laurents Horr e Mathieu de Baurbat), che ha dominato dopo aver anche firmato la pole position ed aver quasi ottenuto un minuto di vantaggio sulla Cool Racing. I piloti di quest’ultima squadra, ovvero Matthew Bell, Nicolas Maulini e Niklas Krutten, rimangono i leader del campionato ma adesso il loro vantaggio è di appena 5 punti. Completa poi il podio un’altra Ligier, ovvero quella della United Autosports guidata da Wayne Boyd, Robert Wheldon ed Edouard Cauhaupè, giunti a poco più di un secondo dalla seconda piazza.

Finiamo, infine, parlando della GTE dove la Ferrari l’ha fatta da padrone. Stavolta è stata l’AF Corse (Alessio Rovera, Francois Perrodo ed Emmanuel Collard) a precedere le due vetture della Iron Lynx, con Matteo Cressoni, Rino Mastronardi e Miguel Molina che precedono Michelle Gatting, Sarah Bovy e Rahel Frey, relegando così al 4° posto, nonostante la pole, la Porsche della Proton Competition (Michael Fassbender, Felipe Laser e Richard Lietz), battuti proprio sul finale di gara.
Ciò significa che anche questo titolo si giocherà a Portimão, proprio tra AF Corse ed Iron Lynx, esclusivamente in casa Ferrari.

credits: ELMS
Precedente MotoE: Finale thrilling a Misano. Aegerter penalizzato e Torres nuovamente campione. Ferrari vince Gara 2 Successivo MXGP: Herlings trionfa a Riola Sardo. Male Gajser, out Cairoli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.