ETCR: Adrien Tambay è il King of the Weekend dell’Hungaroring

credits: FIA ETCR

Il pilota francese trionfa nel secondo round stagionale e vola in testa nella classifica di campionato insieme alla CUPRA

Quello ungherese è stato un fine settimana al cardiopalma per il King of the Weekend Adrien Tambay. Sul circuito dell’Hungaroring il figlio d’arte ha conquistato la sua prima corona del FIA ETCR. Dopo aver ottenuto una perentoria pole nelle qualifiche, il portacolori della CUPRA ha tenuto la barra dritta anche nei quarti di finale, quando è stato speronato dal compagno di squadra Tom Blomqvist.

Tambay ha mostrato nervi d’acciaio anche nella semifinale. Costretto a ravviare la vettura subito dopo la partenza, il francese ha sfruttato al meglio un contatto fra Jean-Karl Vernay e Bruno Spengler per conquistare il secondo posto. Infine la meritata vittoria nella Super Finale che gli è valsa anche la leadership del campionato riservato alle vetture Turismo elettriche.

La marcia di avvicinamento verso le fasi conclusive del fine settimana ha visto in grande spolvero anche le Alfa Romeo Giulia di Romeo Ferraris, sempre velocissime sul tortuoso circuito magiaro. A confermarlo è la doppietta nei quarti di finale del Pool Fast, messa a segno da Maxime Martin e Giovanni Venturini, e poi bissata da Spengler nel Pool Furious. Il canadese si è poi ripetuto anche nella controversa semifinale, caratterizzata dal contatto con la Hyundai Veloster di Vernay, mentre Venturini ha apposto il sigillo nel suo raggruppamento.

Allo spegnimento dei semafori Martin, sfruttando una partenza disastrosa del poleman Mikel Azcona, è balzato subito al comando della Super Finale Fast. A seguire Venturini ed il campione in carica Mattias Ekström. Subito fuori gara Jordi Gené, tradito da una foratura sulla sua CUPRA eRacer. Dopo aver infilato alla prima staccata del secondo giro l’Alfa di Venturini, Ekström ha provato a ricucire il gap dal battistrada, ma la Giulia di Martin si è rivelata troppo veloce per lo svedese, che si è dovuto accontentare del secondo posto.

Primo podio nell’ETCR per Venturini. Alla sua seconda gara in assoluto al volante di una Turismo elettrica, l’italiano si è dimostrato subito a suo agio nel tenere a bada un mastino come il 2 volte campione del TCR Europe Azcona. Quinto Kevin Ceccon, già veloce sul giro secco ed in netta crescita nei duelli corpo a corpo.

Subito scintille nella Super Finale Furious. Scattato dalla pole, Spengler ha dovuto chiudere immediatamente il varco a Tambay che ha tentato una manovra all’esterno. I due sono arrivati appaiati nella curva successiva, con il pilota della CUPRA che ha sfruttato al meglio la traiettoria interna beffano il canadese. Ci ha provato anche Vernay a sopravanzare la Giulia di Spengler, ma il francese ha dovuto presto fare i conti con Blomqvist. Infatti, due giri dopo, il britannico ha sfruttato il PowerUp per superare di potenza la Hyundai Veloster del francese.

Decisamente in palla, Blomqvist si è poi ripetuto nel giro successivo sopravanzando anche Spengler. Dopo quanto successo a Pau, sono arrivati nuovamente ai ferri corti Luca Filippi e Vernay. Nel corso del quarto passaggio, i due sono arrivati al contatto con il francese che ha chiuso la porta troppo bruscamente al pilota di Romeo Ferraris. Ne ha approfittato Norbert Michelisz per salire in quarta posizione. Arrivo in parata per Tambay e Blomqvist, che come nel cittadino di Pau hanno regalato una nuova doppietta al team CUPRA EKS.

credits: Twitter FIA ETCR
credits: Twitter FIA ETCR
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MXGP: Gajser conquista il GP di Germania. Seewer trionfa in Gara 2 Successivo ERC: Mikołaj Marczyk si porta casa il Rally della Polonia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.