EWC: 30 team in azione questo sabato alla 12 Ore di Estoril

credits: FIM EWC

13 team iscritti alla top class EWC e 17 alla Superstock. 2 team e 12 piloti italiani al via

A pochi giorni dall’inizio della 12 Ore di Estoril, secondo appuntamento stagionale del FIM EWC, prende pian piano forma l’entry list per la tappa portoghese del Mondiale Endurance. In netta crescita le iscrizioni rispetto all’edizione 2020 (dai 23 dello scorso anno ai 30 di sabato prossimo), l’edizione portoghese si conferma un appuntamento fondamentale nella corsa al titolo iridato.

Saranno ben 30, quindi, le squadre che prenderanno parte a questa gara, con due team italiani e ben 12 piloti del Bel Paese che proveranno a confermarsi ad alti livelli.
Le due squadre italiane al via si contenderanno la vittoria nella classe Superstock, con il Team Aviobike che schiererà il rientrante Giovanni Baggi ed il debuttante Francesco Cocco al fianco di Andrea Boscoscuro, ed il No Limits Motor Team che punterà sempre su Alexis Masbou, Kevin Calia e Luca Scassa.

Alcune sono state le defezioni a causa del progredire della pandemia e delle restrizioni imposte dal governo portoghese per limitare il più possibile il contagio da Covid-19, che hanno toccato ben 5 team iscritti in maniera permanente al Mondiale Endurance. Tra questi il team R2CL, il Maco Racing Team, il Team 202, il Team LH Racing (il cui camion per il trasporto del materiale si è rotto durante il viaggio, con un bilancio molto salato in termini economici), ed il team ADSS97.

Tanti sono anche i cambi di lineup rispetto alla scorsa 24 Heures Motos. Il Tati Team sarà al via con una formazione diversa per i due terzi. Assenti Alan Techer (che si è fratturato due ossa della mano nel penultimo weekend di giugno della French Superbike) e Julien Enjolras, il team francese schiererà al fianco di Sébastien Suchet, sia il fratello Valentin, che Morgan Berchet.

Il Team Bolliger si avvarrà di Marcel Brenner in sostituzione di Nigel Walraven, infortunatosi in allenamento ad Hockenheim nel mese di aprile, mentre il nostro Luca Vitali correrà con il Team 33 Louit Moto in sostituzione di David Sanchís (impegnato nell’ESBK) ed affiancherà il connazionale Christian Gamarino e Corentin Perolari. Tra i ritorni italiani anche Kevin Manfredi, che affiancherà Marek Szkopek e Christoffer Bergman nel Wójcik Racing Team 2.

Per la prima volta nel Mondiale Endurance i Napoli Bros correranno contro; Federico Napoli ha interrotto la collaborazione con Energie Endurance 91 per passare al team TRT27, dove affiancherà Hugo Girardet insieme a Régis Stoltz. Per sopperire alla mancanza di Federico, Energie Endurance ha così scelto Noël Roussange da affiancare a Christian Napoli e Martin Choy.

Il team BMRT 3D Maxxess Nevers non avrà in squadra Anthony Loiseau, che verrà sostituito da Loris Cresson al fianco dei confermati Jonathan Hardt e Julien Pilot, mentre il team BMW Motorrad EWC sostituirà Ilya Mikhalchik (impegnato al Nürburgring nell’IDM Superbike) con la riserva di lusso Kenny Foray, che affiancherà Markus Reiterberger e Xavi Forés (che dopo lo stop forzato nel BSB salirà nuovamente in sella).

Leggero cambio anche per National Motos, che dopo la vittoria in Superstock alla 24 Heures Motos, correrà con Enzo Boulom al fianco dei confermati Stéphane Egea e Guillaume Antiga. Cambio anche per LRP Poland, che a Dominik Vincon affiancherà Stefan Kerschbaumer e Thomas Gradinger in sostituzione di Bartłomiej Lewandowski e Kamil Krzemień.

Stesse formazioni, invece, per i top team che puntano sulla continuità e sulle già forti formazioni. Yoshimura SERT proverà a riconfermarsi dopo la splendida vittoria di Le Mans con Gregg Black, Xavier Simeon e Sylvain Guintoli, mentre Yamaha YART dovrà riscattarsi dopo i problemi al motore al Circuit Bugatti, nuovamente con il nostro Niccolò Canepa, Marvin Fritz e Karel Hanika.

ERC Endurance correrà nuovamente con Mathieu Gines, Louis Rossi ed Étienne Masson, ma disporranno dell’apporto fondamentale del nostro Lorenzo Zanetti, salito ieri a bordo della Ducati Panigale V4 R per aiutare il team tedesco nei test pre-gara. Anche Kawasaki SRC scenderà in pista con la stessa formazione composta da Jérémy Guarnoni, Erwan Nigon e David Checa, e lo stesso farà Moto Ain con Randy De Puniet, Robin Mulhauser ed il nostro Roberto Rolfo.

credits: FIM EWC
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente DTM: Hubert Haupt presente al Nurburgring con una Mercedes AMG-GT3 Successivo WRC: M-Sport con la stessa line-up anche nel 2022?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.