EWC: Isaac Viñales sostituirà Bradley Smith a Spa

credits: Facebook De Cecco Photography

Il pilota spagnolo condividerà la Yamaha #96 di Moto Ain con Corti e Perolari dopo aver preso parte alla 2 giorni di test di questa settimana

Nuovo debutto nel Mondiale Endurance FIM EWC. Il team Moto Ain, orfano di Bradley Smith a causa del bruttissimo incidente occorsogli durante lo start della 24 Heures Motos lo scorso 16 aprile, si è trovato senza uno dei suoi piloti di punta in vista del secondo round a Spa-Francorchamps, dovendo così correre ai ripari e trovare un sostituto.

La scelta è ricaduta su Isaac Viñales, pilota spagnolo con trascorsi nella World Superbike e che proprio in questo weekend ad Estoril tornerà a correre nella classe regina del Mondiale delle derivate di serie. Il nativo di Llançà si è unito alla formazione di Pierre Chapuis già in questa settimana, dove ha preso parte ai test in preparazione alla 24 Ore sul circuito belga, che per lui rappresenterà il debutto nel Mondiale Endurance.

Pierre Chapuis, Team Manager: “È sempre una scommessa molto rischiosa prendere piloti della MotoGP, della Moto2 o della Superbike. Sono spesso molto veloci, ma sono abituati a correre sempre al limite. Nell’Endurance, in una gara di 24 ore, sappiamo che devi sempre avere un certo margine di manovra e mantenere la calma. Ma penso che questi piloti portino novità, prestigio e credito al paddock EWC. Ed Isaac si è adattato benissimo alla nostra moto ed alla nostra struttura.

Isaac Viñales: “La pista è davvero spettacolare. Come molti piloti, una gara di resistenza di 24 ore è sempre stata in un angolo della mia mente. Questo è il motivo per cui ho scelto questa opportunità quando Pierre mi ha parlato di questo progetto. Anche se molte cose sono nuove per me, mi sento fiducioso. Conosco le gomme ma non la moto. La R1 di Moto Ain manca di potenza rispetto ai motori delle Superbike, ma il telaio è sicuro e stabile. Quindi l’adattamento non è stato così difficile. La sfida più grande per la gara sarà rimanere concentrati e costanti per tutta la gara, specialmente durante gli stint notturni. Corentin e Claudio sono due risorse della squadra. I nostri tempi sul giro sono vicini. E così possiamo migliorare del tutto il settaggio della moto insieme ai meccanici.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F3: Staněk conquista la pole a Barcellona Successivo WRC: Elfyn Evans chiude al comando la prima tappa del Rally del Portogallo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.