EWC: pubblicato il calendario 2021

credits: Twitter 24 Heures Motos

Il FIM Endurance World Championship ha pubblicato quest’oggi, nel proprio sito ufficiale, una prima bozza degli appuntamenti della stagione 2021.

Come già detto qualche giorno fa, l’appuntamento inaugurale sarà la 24 Heures Motos, che si disputerà il 17 e 18 aprile, a cui seguirà il ritorno della 8 Ore di Oschersleben, il 23 maggio, che era stata annullata nel 2020.

Il 18 luglio si correrà la “gara delle gare”, ovvero la 8 Ore di Suzuka, che quest’anno non sarà la gara conclusiva della stagione, ma sarà quella di metà campionato. Anche la tappa giapponese è stata annullata nel 2020, ma tornerà nel 2021. Probabilmente, come ipotizza Corsedimoto.com, la tappa giapponese sarà esclusiva della top class (quindi niente Superstock).

Gli ultimi due appuntamenti stagionali saranno il Bol d’Or (che si correrà il 18 e 19 settembre al Paul Ricard) e la 12 Ore dell’Estoril (16 ottobre), che nel 2020 è stata apprezzata da tutti quanti.

Anche quest’anno la scelta di un calendario prevalentemente europeo è stata quasi obbligata dalla pandemia e dalla volontà di Eurosport Events di contenere i costi legati alla logistica. Sicuramente rivedremo in futuro la 8 Ore di Sepang e, magari anche qualche altra tappa extraeuropea.
François Ribeiro, capo di Eurosport Events, si è così espresso: “Non ci siamo ancora lasciati alle spalle la pandemia, ma garantire la continuità dello sport rimane una priorità per il 2021. Ogni singola gara si svolgerà come previsto indipendentemente dalle condizioni di partecipazione degli spettatori ai circuiti, e il calendario 2021 aiuterà i team a tenere sotto controllo i loro costi. Tutte le grandi gare classiche del campionato sono tornate a offrire ai fan uno spettacolo emozionante in vista della prima 24H de Spa Motos nel giugno 2022.

Chiaramente il calendario potrà subire modifiche, vista l’attuale situazione pandemica.
A tal proposito, il presidente della FIM, Jorge Viegas, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Ancora una volta faremo tutto il possibile per garantire che il FIM EWC abbia un calendario degno, in grado di offrire a tutti i protagonisti una competizione equilibrata ed entusiasmante. Anche se la pandemia non è finita, gli eventi FIM ed Eurosport continuano a lavorare instancabilmente per offrire uno spettacolo indimenticabile grazie al supporto continuo degli organizzatori e delle federazioni nazionali in ogni paese.

credits: FIM EWC

Pierluigi Magro

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1, Charles Leclerc: "Devo gestire meglio il primo giro" Successivo Primi test per la nuova Skoda Fabia RE-X1 elettrica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.