EWC: Steven Odendaal al via della stagione 2022 con VRD Igol Expériences

Dopo il divorzio con Evan Bros, il pilota sudafricano affronterà la stagione 2022 del Mondiale Endurance con la squadra di Yannick Lucot

Dopo aver improvvisamente divorziato con il team Evan Bros per la World Supersport, per Steven Odendaal il 2022 sarà incentrato sulla partecipazione alla nuova stagione del FIM EWC in sella alla Yamaha YZF-R1 del team VRD Igol Expériences, sposando la causa di Yannick Lucot, che punterà a portare la sua squadra alla conquista del titolo che gli è sfuggita nella scorsa stagione.

Il pilota sudafricano, dunque, correrà l’intera stagione del Mondiale Endurance ed andrà ad affiancare il tedesco Florian Alt, che è stato riconfermato come titolarissimo per il sesto anno consecutivo, e l’inglese James Westmoreland, che per la seconda stagione sarà il pilota di riserva.

Mentre ancora non si conosce il nome del terzo pilota, che verrà annunciato più avanti, Odendaal prenderà il posto del francese Florian Marino, che recentemente è entrato nelle fila di Kawasaki SRC insieme ed Étienne Masson e Randy De Puniet. Il Team Manager Lucot ha detto di aver ricevuto molte richieste durante la offseason, ma si sta prendendo del tempo per individuare la migliore risorsa per rafforzare l’organico della propria squadra e puntare alla conquista del titolo.

Steven Odendaal: “È una grande motivazione per me guidare una Yamaha R1, una moto che ha un posto speciale nel mio cuore. D’altra parte, il team VRD Igol Expériences è molto professionale e penso che abbia tutte le carte in regola per essere un contendente al titolo. Sono anche molto impressionato dai valori e dall’impegno della squadra, risorse essenziali nell’Endurance dove devi contare su tutti i membri del team senza eccezioni per raggiungere il tuo obiettivo. Non ho esperienza in questa disciplina, ma credo che con la mia ambizione di raggiungere il massimo, mi adatterò ed imparerò velocemente, soprattutto dal mio esperto compagno di squadra Florian Alt. La mia più grande incognita è il livello di esaurimento durante una gara di 24 ore, ma non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura con la Yamaha #333!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoE: A Misano il primo test della Ducati con Michele Pirro Successivo MXGP: JM Honda Racing al via della stagione 2022 con Jacobi e Monticelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.