EWC: YART pronta per il Bol d’Or. Canepa, Fritz ed Hanika confermati per il 2022

credits: Yamaha Racing

La line-up di Yamaha YART rimarrà invariata per il terzo anno consecutivo e si appresta ad affrontare il terzo round stagionale del FIM EWC

Tutto è pronto per l’edizione 2021 del Bol d’Or, la leggendaria maratona endurance di 24 ore che si disputa sul tracciato francese del Paul Ricard, quest’anno come terzo appuntamento stagionale del FIM EWC. Nella settimana che porta all’evento francese il team Yamaha YART ha annunciato il rinnovo della propria line-up per il terzo anno consecutivo.

Sulla scia della continuità, infatti, Niccolò Canepa, Marvin Fritz e Karel Hanika correranno ancora per il team semi ufficiale Yamaha nella stagione 2022, per cercare di riportare in Austria un titolo che manca dal 2009, quando in sella alla R1 c’erano Gwen Giabbani, Igor Jerman e Steve Martin.

Dopo vari cambi di formazione, il team austriaco ha pian piano gettato le basi per quella che ora è, forse, la migliore squadra tra moto e piloti dell’intero panorama Endurance. Il primo dei tre piloti ad entrare in squadra è stato Fritz, che si è unito a YART nel 2017, seguito poi da Canepa l’anno successivo. L’ultimo innesto, quello di Hanika, è arrivato nel 2019, quando ha sostituito Broc Parkes presente in formazione dal 2017.

Dopo uno sfortunato inizio di stagione, coinciso con un amaro ritiro nella 24 Heures Motos ed un deludente 10° posto nella 12 Ore di Estoril, il team austriaco desidera ribaltare i risultati negativi e si è preparata al massimo per il terzo appuntamento del Mondiale Endurance. Hanika e Fritz hanno preso parte al GP della Repubblica Ceca della World Superbike sul tracciato di Most, tra l’altro sede dell’ultimo appuntamento stagionale dell’EWC, mentre Canepa, tester ufficiale della Yamaha nella WorldSBK, è stato impegnato sia nelle attività di test che nel round del Mugello del CIV Superbike, conquistando il terzo posto in Gara 2.

Da allora il trio ha completato con successo un test pre-evento al Paul Ricard, durante il quale il team di Mandy Kainz si è concentrato sulla messa a punto del set-up della R1, pronti per una gara impegnativa. Tutti e tre i piloti hanno dimostrato un buon ritmo e sono fiduciosi di un buon risultato per domenica.

Mandy Kainz, CEO e Team Manager: “Il Bol d’Or è una grande gara per noi in quanto è l’unica gara in cui dobbiamo ancora vincere, abbiamo mostrato una buona velocità, ma non abbiamo mai avuto l’ultimo pezzo del puzzle per conquistare la vittoria! Siamo finiti sul podio un paio di volte e siamo stati così vicini alla vittoria nel 2018, ma la fortuna non è stata con noi. Le gare di 24 ore sono dure e il Bol d’Or non sarà diverso in quanto il circuito del Paul Ricard è molto impegnativo per la moto, i piloti e le gomme Bridgestone – ma sono fiducioso che abbiamo un pacchetto che può lottare per la vittoria, che noi come squadra stiamo cercando disperatamente di ottenere. Sono molto felice di confermare che Niccolò, Karel e Marvin rimarranno con il team per il 2022. Sappiamo che questa formazione è veloce, abbiamo conquistato quattro pole position di fila, abbiamo lottato per i podi e conquistato vittorie in gara. Era importante per noi assicurarci il miglior trio di piloti sul mercato Endurance, e lo abbiamo fatto, quindi è una line-up entusiasmante per noi anche la prossima stagione!

Marvin Fritz: “Abbiamo fatto un grande test per il Bol d’Or e non vediamo l’ora che arrivi il weekend di gara. Adoro questa pista e tutti i luoghi intorno ad essa, ma soprattutto siamo così felici di avere finalmente gli spettatori che ci sostengono. Ci siamo sentiti bene con la nostra R1 e, soprattutto, abbiamo trovato un buon setup e le gomme Bridgestone hanno funzionato perfettamente. Dopo due delusioni a Le Mans ed Estoril, vogliamo tornare sul podio e lottare per la vittoria. Sono molto felice di firmare con la famiglia YART per un altro anno. È una bella sensazione avere il contratto completato con due gare da disputare perché non c’è pressione per mettermi alla prova. So di avere un’altra possibilità l’anno prossimo e non vedo l’ora di correre di nuovo per questa grande squadra, ma per ora siamo concentrati su quest’anno come se avessimo ottenuto due risultati davvero buoni, possiamo ancora vincere il campionato.

Niccolò Canepa: “Non vedo l’ora che arrivi il Bol d’Or, è stata una stagione sfortunata finora, ma penso che il circuito del Paul Ricard sarà adatto a noi e alla nostra moto. Siamo stati davvero veloci nei test e questo ci dà fiducia per la gara. Stiamo tutti cercando di fornire un buon risultato per la squadra, quindi faremo del nostro meglio per farlo e concludere le 24 ore con un buon risultato. Abbiamo ancora due round nel 2021, quindi l’obiettivo è finire la stagione in alto e poi non vedo l’ora di correre di nuovo al fianco di Marvin e Karel nel 2022 perché sono davvero veloci. Penso che siamo pronti a vincere ogni gara e vincere il campionato, siamo la migliore squadra in campo e siamo pronti a prendere ciò che meritiamo. Sono entusiasta per la prossima stagione e la mia motivazione è più alta che mai.

Karel Hanika: “Non vedo l’ora di tornare nell’EWC dopo quello che è stato un momento difficile negli ultimi mesi. È vero che è stato un inizio d’anno difficile ma non ci tireremo indietro, faremo di tutto per portare il risultato che stiamo cercando, abbiamo solo bisogno di un po’ di fortuna! Abbiamo un ottimo pacchetto e siamo stati molto veloci e costanti durante i test, quindi non vedo l’ora di guidare al fianco di Niccolò e Marvin per portare al team e alla Yamaha un buon risultato. Dopo una stagione così sfortunata quest’anno, sono felice di rimanere con YART per il 2022 perché so che c’è di più in arrivo l’anno prossimo, perché abbiamo una grande moto ed una grande squadra e il pacchetto complessivo è incredibile. Sappiamo che il prossimo anno sarà migliore di quest’anno, ho un’altra possibilità al fianco di Marvin e Niccolò, ma abbiamo ancora due gare in questa stagione da guardare avanti e cercare di ottenere i migliori risultati possibili.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Robert Kubica potrebbe passare all'Aston Martin nel 2022 Successivo EWC: Anthony West torna a correre! Sarà al Bol d'Or con il Maco Racing Team

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.