EWC: Yoshimura SERT al Bol d’Or per il secondo titolo consecutivo

credits: Suzuki Racing

Per l’ultimo round stagionale del FIM EWC la compagine franco-nipponica ritrova Guintoli e punta nuovamente su Watanabe

A poco più di una settimana dalla 100ª edizione del Bol d’Or, quarto ed ultimo atto del Mondiale Endurance 2022, il team Yoshimura SERT Motul è chiamato ad una gara storica per conquistare il secondo titolo consecutivo dopo la vittoria nella passata stagione. L’edizione del centenario della famosa gara di resistenza ha già tutti i presupposti per essere memorabile.

Con un vantaggio di 23 punti su F.C.C. TSR Honda, la compagine franco-nipponica si presenterà al gran completo per bissare il successo dell’anno scorso. Superato l’infortunio alla mano sinistra, Sylvain Guintoli è pronto a riprendere in mano il manubrio della Suzuki #1, con il primo contatto già avviato ad inizio mese nei test in preparazione alla gara del Paul Ricard, e sarà regolarmente al via dell’edizione del centenario.

Nuova opportunità anche per Kazuki Watanabe, reduce da una fantastica 8 Ore di Suzuka in coppia con Gregg Black e da una settimana super impegnata culminata con il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini del Motomondiale. In pista nel weekend precedente ad Autopolis con l’All Japan Superbike, il pilota giapponese è poi volato al Paul Ricard per i test del Bol d’Or di martedì 30 e mercoledì 31 agosto, partendo alla volta di Misano subito dopo, dove ha poi corso in MotoGP.

Black e Guintoli, quindi, saranno ancora una volta i piloti titolari ai quali verrà affiancato Watanabe, mentre Christian Iddon sarà presente in veste di riserva. Il pilota britannico, attualmente in forze nel British Superbike con Buildbase Suzuki ha presenziato ai test di fine agosto, data l’indisponibilità di Guintoli e di Xavier Simeon, che ha annunciato il ritiro dalle corse ancor prima della fine della stagione.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente EWC, Xavier Simeon ai saluti: Ho realizzato ciò che dovevo realizzare" Successivo F1: Pioggia di penalità anche a Monza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.