F1: È pioggia di penalità a Spa. Verstappen, Ocon, Norris e Bottas partiranno dal fondo della griglia. Schumacher sconterà 5 posizioni

Numerosi i componenti cambiati sulle vetture di ognuno di questi piloti, che si aggiungeranno a Leclerc in fondo alla griglia di domenica

Sarà sicuramente un Gran Premio del Belgio molto emozionante, quello della Formula 1. La vicinanza con gli impegni in Olanda e a Monza ha sbaragliato le carte in tavola e le strategie di numerosi team è stata improntata sulla rimonta a Spa-Francorchamps e sulle prestazioni da raggiungere in questo unico triple header stagionale.

Come già accaduto per Charles Leclerc, anche la Red Bull, l’Alpine, la McLaren e l’Alfa Romeo hanno deciso di sostituire tutti i componenti della Power Unit su uno dei loro piloti, che quindi partiranno dal fondo della griglia nella gara di domenica insieme al monegasco della Ferrari.

Sulla RB18 del Campione del Mondo in carica sono stati sostituiti motore termico, turbo, MGU-H, MGU-K, centralina e scarico. Solo queste ultime due non contano per le penalità, mentre i primi quattro elementi sono tutti oltre il limite consentito.

Sulle vetture di Ocon e Norris sono stati cambiati motore termico, turbo, MGU-H, pacco batterie, centralina elettronica e sistema di scarico. Inoltre sulla A522 del pilota francese è stata sostituita anche l’MGU-K. Sulla vettura di Bottas sono stati invece sostituiti solamente il motore termico, il turbo e l’MGU-H.

I quattro piloti, dunque, incorreranno tutti in penalità e dovranno partire dal fondo della griglia del Gran Premio del Belgio insieme a Leclerc, mentre Schumacher dovrà scontare solamente cinque posizioni (per il momento) per la sostituzione della centralina elettronica, ma non è escluso che anche il tedesco effettui altre sostituzioni nella giornata di domani, incorrendo così in una penalità più pesante.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Partenza dal fondo della griglia per Leclerc a Spa Successivo MotoGP: Bastianini correrà nel team ufficiale Ducati il prossimo anno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.