F1/F2/F3: Orari TV del GP del Bahrain

Al via l’inizio di una nuova era per la Formula 1, con i nuovi regolamenti tecnici. Nuova stagione anche per Formula 2 e Formula 3

Si accendono i motori della Formula 1. Questo fine settimana in Bahrain inizia la nuova stagione nel segno delle novità introdotte dal nuovo regolamento tecnico, che ha stravolto la fisionomia delle monoposto, che tornano ad avere l’effetto suolo. L’obiettivo della Federazione è di avere gare più combattute in pista, vetture che riescono a seguire chi precede per sorpassare, tetto di spesa agli sviluppi per consentire a chi è dietro di recuperare lo svantaggio iniziale.

Team, piloti ed addetti ai lavori sono già arrivati in Bahrain, e la scorsa settimana sono scesi in pista sul circuito di Sakhir, per prendere parte alla seconda ed ultima sessione di test pre-stagionali. Una stagione che si prospetta molto lunga ed intensa, rappresenta l’inizio di una nuova era della F1, con i veri valori in campo che si vedranno solamente nelle qualifiche di sabato.

Per il round inaugurale la Pirelli ha selezionato le tre mescole più dure della nuova gamma di pneumatici da 18 pollici: la mescola C1 sarà la Hard (di colore bianco), la C2 la Medium (di colore giallo) e la C3 è la Soft (di colore Rosso). Questa nomination è di uno step più dura rispetto alla selezione fatta per la gara dell’anno scorso perché i nuovi pneumatici sono completamente diversi rispetto ai loro predecessori da 13 pollici, anche in termini di mescole.

credits: Twitter Pirelli Motorsport

Insieme alla Formula 1, ripartiranno anche la Formula 2 e la Formula 3, che quest’anno ritorneranno al classico format di due gare. Il format del 2021 ha provocato solo tanta confusione e di fatto non ha aggiunto nulla a livello di spettacolo. La FIA ha così deciso di ripristinare il vecchio format con qualche modifica: la giornata di venerdì si disputerà come al solito, con una sessione di prove libere ed una di qualifiche. Per la F2 il sabato si disputerà la Sprint Race con le prime 10 posizioni invertite secondo i risultati delle qualifiche, che quindi determineranno la griglia di partenza della Feature Race di domenica, dove sarà obbligatorio il cambio gomme. Per la F3 vale lo stesso discorso, ma con la griglia invertita che riguarderà i primi 12 piloti. Inoltre è stato anche rivisto il punteggio.

I test visti a Barcellona ed in Bahrain hanno dato solo un’indicazione di quelle che saranno le forze in campo in questa stagione, ma già è chiaro che alcune scuderie non hanno riscontrato grossi problemi di affidabilità. Nei test di Barcellona la Mercedes ha siglato i giri più veloci con Lewis Hamilton che ha fermato il crono in 1:19.138 nel corso dell’ultima giornata, seguito a ruota da George Russell, che nella stessa giornata ha accusato solamente 95 millesimi. Entrambi i compagni di squadra hanno ottenuto quei tempi con la mescola C5, la più morbida portata da Pirelli.

Nei test in Bahrain è invece stato Max Verstappen il migliore in pista, registrando il tempo di 1:31.720 anch’esso con la C5, mentre un sorprendente Mick Schumacher ha chiuso con il secondo crono (1:32.241) fatto con la C4, sfruttando la possibilità di girare da solo.

Sul lato affidabilità, la Ferrari è stata la scuderia ad aver percorso più km durante i test di Barcellona e Bahrain, totalizzando ben 3.941 km, seguita dalla Mercedes con 3.910km. Tra le squadre che hanno avuto più noie meccaniche ci sono Alfa Romeo (problemi nel Day 1 di Barcellona e nel Day 3 del Bahrain), Red Bull (problemi tecnici per Sergio Pérez nel Day 2 di Barcellona), Williams (problema ai freni nel Day 2 del Bahrain per Nicholas Latifi) ed Alpine (problemi all’impianto idraulico per Fernando Alonso nel Day 3 di Barcellona).

Per il primo weekend stagionale la McLaren ha rischiato di trovarsi senza i servizi di Daniel Ricciardo, risultato positivo al covid durante i test in Bahrain. L’Alpine si era offerta di prestargli il loro terzo pilota Oscar Piastri, l’australiano ha restituito una serie di tamponi negativi, facendo rientrare l’emergenza. Discorso diverso per l’Aston Martin, con Sebastian Vettel che è risultato positivo questa mattina e che verrà sostituito da Nico Hülkenberg.


In F2 la lotta al titolo sarà molto interessante. La categoria cadetta sarà orfana dei primi 3 classificati nel 2021, con il campione Oscar Piastri che per regolamento non potrà proseguire nella categoria cadetta, Robert Shwartzman con un programma di test nella Ferrari, Guanyu Zhou sbarcato con Alfa Romeo in F1 e Dan Ticktum approdato in Formula E con NIO 333. Gli occhi saranno così puntati su Théo Pourchaire, Jüri Vips e Jehan Dauvala, senza contare possibili outsider come il campione in carica della Formula 3, Dennis Hauger.

Orfana di Hauger, Jack Doonah, Clément Novalak e Frederik Vesti (tutti passati in F2) la Formula 3 vedrà un’altra accesa stagione, con gli occhi puntati su Victor Martins ed Aleksandr Smolyar, riconfermato quest’oggi da MP Motorsport nonostante le recenti vicende sulla guerra in Ucraina.


L’intero weekend di F1, F2 ed F3 sarà visibile in diretta esclusiva su Sky tramite il canale dedicato Sky Sport F1 HD (207), mentre le qualifiche e la gara di F1 saranno trasmesse anche su Sky 4K. TV8 trasmetterà in differita serale le qualifiche e la gara di F1.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 09:20/10:15 – Prove Libere F3
Ore 10:30/11:30 – Prove Libere F2
Ore 13:00/14:00 – FP1 F1
Ore 14:20/15:00 – Qualifiche F3
Ore 16:00/17:00 – FP2 F1
Ore 17:20/18:15 – Qualifiche F2

Sabato
Ore 10:40/11:45 – Sprint Race F3
Ore 13:00/14:00 – FP3 F1
Ore 16:00/17:15 – Qualifiche F1

Ore 17:35/18:45 – Sprint Race F2

Domenica
Ore 09:40/10:40 – Feature Race F3
Ore 11:35/13:00 – Feature Race F2
Ore 16:00/18:00 – Gara F1

Differite TV8

Sabato
Ore 21:30/22:45 – Qualifiche F1

Domenica
Ore 21:30/23:30 – Gara F1

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente TCR Europe: I fratelli Halder tornano nella serie continentale Successivo Biella Corse nell'International Rally Cup con Simone Goldoni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.