F1/F2/F3: Orari TV del GP di Russia. Leclerc partirà dal fondo della griglia

credits: Twitter Formula 1

La Formula 1 approda a Soči insieme alla Formula 2 ed alla Formula 3. La categoria minore disputerà il gran finale di stagione

Manca ormai solo un giorno all’inizio effettivo del Gran Premio di Russia per la Formula 1, la Formula 2 e la Formula 3. Per la prima ed unica volta in stagione entrambe le categorie propedeutiche faranno da supporto alla F1 dopo l’adozione del nuovo format, che prevede tre gare per ciascuna categoria, con F2 ed F3 separate nell’arco della stagione. Per motivi logistici il finale di stagione della F3, originariamente programmato ad Austin per il 22-24 ottobre, è stato anticipato a questo weekend.


Con ancora 65 punti da assegnare in Formula 3 (4 punti per la pole position, 2 per il giro veloce da moltiplicare per le tre gare, 15 punti per Gara 1 e Gara 2 e 25 punti per Gara 3), per il titolo iridato rimangono in corsa solamente Dennis Hauger e Jack Doohan, con il norvegese della Prema in vantaggio di 43 punti sull’australiano della Trident.

Doohan dovrà anche stare attento a non perdere troppi punti, visto il vantaggio di 28 punti su Clément Novalak, che può comunque lottare fino all’ultimo per la seconda posizione assoluta nella classifica finale. Il francese compagno di squadra di Doohan dovrà a sua volta guardarsi da tanti piloti che sono ancora in lotta per il terzo gradino del podio in classifica generale: Novalak, infatti, ha solamente 5 punti di vantaggio su Victor Martins e Frederik Vesti, mentre il divario con Aleksandr Smolyar è di 15 lunghezze, il che renderà la lotta per la terza posizione finale piuttosto accesa ed emozionante.


Al contrario la Formula 2 è entrata nella seconda metà di stagione solo 2 settimane fa, quando ha affiancato la F1 a Monza, ed in Russia disputerà il terzultimo round stagionale, prima di spostarsi in Medio Oriente per i Gran Premi di Arabia Saudita ed Abu Dhabi.

La lotta per il titolo sembra una cosa due fra Oscar Piastri e Guanyu Zhou, sempre facendo attenzione agli inseguitori, ovvero Robert Shwartzman e Dan Ticktum. Con tantissimi punti ancora da assegnare, potrebbero regalarci sorprese anche Théo Pourchaire e Jüri Vips.


Serratissima la lotta in F1, con il leader di classifica Max Verstappen che ha un vantaggio di appena 5 punti sul campione in carica Lewis Hamilton, che potrà beneficiare di una migliore posizione in griglia di partenza rispetto all’olandese.

Dopo le scintille di Monza, infatti, il pilota della Red Bull dovrà scontare 3 posizioni sulla griglia di partenza e si vocifera anche che la scuderia di Milton Keynes possa decidere di omologare il quarto motore della stagione ed incappare in una penalità che costringa Verstappen a partire dal fondo della griglia.

Dopo l’incredibile doppietta di Monza, la McLaren ha scavalcato la Ferrari nel Campionato Costruttori, che nel Gran Premo d’Italia ha conquistato un quarto ed un sesto posto con Charles Leclerc e Carlos Sainz, a fronte del primo e del secondo posto di Daniel Ricciardo e Lando Norris. La distanza fra le due squadra è di 13,5 punti.

La scuderia di Maranello, però, avrà un grande deficit in gara, con Leclerc che partirà dal fondo della griglia. Una power unit dotata dell’aggiornamento del sistema ibrido, infatti, verrà montata sulla vettura del monegasco, una scelta dettata da motivi precauzionali alla luce dei rischi connessi all’utilizzo del pacco batterie rimasto danneggiato nell’incidente del GP di Ungheria.

L’introduzione di questo nuovo sistema ibrido era stato preannunciato nelle scorse settimane ed è mirato soprattutto a fare esperienza in funzione del progetto 2022. Tale introduzione sulla vettura di Sainz sarà decisa valutando il giusto compromesso fra competitività e impatto della penalizzazione.


La concomitanza con tutte e tre le categorie ha creato non pochi problemi riguardo all’organizzazione delle varie giornate in pista, per mantenere regolari gli orari della F1. Sarà un weekend molto impegnato, date le 7 gare che si disputeranno nell’arco di appena 2 giorni. Occhio soprattutto al fuso orario, che nella parte Sud Ovest della Russia è di un’ora in avanti rispetto all’Italia. Per tale motivo le varie sessioni si disputeranno con un’ora d’anticipo rispetto al normale orario italiano.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 09:00/10:00 – Prove Libere F3
Ore 10:30/11:30 – FP1 F1
Ore 11:50/13:00 – Prove Libere F2
Ore 14:00/15:00 – FP2 F1
Ore 15:20/16:05 – Qualifiche F3
Ore 16:15/17:00 – Qualifiche F2

Sabato
Ore 07:30/08:30 – Gara 1 F3
Ore 09:25/10:30 – Sprint Race 1 F2
Ore 11:00/12:00 – FP3 F1
Ore 12:35/13:30 – Gara 2 F3
Ore 14:00/15:15 – Qualifiche F1
Ore 15:40/16:45 – Sprint Race 2 F2

Domenica
Ore 08:50/09:45 – Gara 3 F3
Ore 10:15/11:30 – Feature Race F2
Ore 14:00/16:00 – Gara F1

Differite TV8

Sabato
Ore 18:30/19:45 – Qualifiche F1

Domenica
Ore 18:00/20:00 – Gara F1

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WRC: Dominik Stříteský al via del Rally di Spagna Successivo CIV SBK: Riccardo Russo sostituirà Zanetti a Vallelunga

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.