F1: Imola rinnova fino al 2025

Dopo 3 edizioni in via eccezionale causa pandemia, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari rimarrà in calendario per altri 3 anni

Grande novità per gli appassionati italiani di Formula 1. Dopo essere entrato nel calendario nelle ultime due stagioni in modo “eccezionale” a causa della pandemia, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola continuerà ad ospitare il Gran Premio dell’Emilia-Romagna per altri 3 anni. Presente ininterrottamente dal 1979 al 2006 (il primo anno ospitando il Gran Premio Dino Ferrari, il secondo ospitando il Gran Premio d’Italia e poi ospitando 26 edizioni del Gran Premio di San Marino), il tracciato di Imola è rientrato in calendario nel 2020, con l’organizzazione del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, dapprima in via emergenziale, ma adesso in via definitiva.

La Formula 1, infatti, ha annunciato ieri il rinnovo contrattuale con il circuito fino al 2025, che estende la presenza nel calendario per un totale di 6 eventi, con i primi 2 già disputati, con vincitori Lewis Hamilton e Max Verstappen, ed il terzo che ospiterà l’edizione 2022, già confermata.

Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato della Formula 1: “Sono lieto che continueremo la nostra eccellente partnership con Imola per il Gran Premio dell’Emilia-Romagna fino al 2025. Il circuito è iconico ed ha fatto parte della storia del nostro sport e hanno fatto un lavoro incredibile nell’ospitare due gare durante la pandemia. È un momento di orgoglio, per i nostri fan italiani, ospitare due gare e per tutti i nostri fan di tutto il mondo vedere questo fantastico circuito nel calendario del futuro. Voglio ringraziare tutti coloro che sono stati coinvolti nella realizzazione di questo e del lavoro della Regione Emilia-Romagna, in particolare il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, il Presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Ministero dell’Economia e Finanze, il Ministero degli Affari Esteri ed il Comune di Imola. Non vediamo l’ora di tornare ad Imola ad aprile per emozionare i nostri fan.

Angelo Sticchi Damiani, Presidente di ACI: “L’accordo di oggi sancisce la presenza del Gran Premio di Formula 1 del Made in Italy e dell’Emilia Romagna all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola fino al 2025. Imola ha una grande storia ed il forte legame del suo territorio con il mondo dei motori hanno meritato questo riconoscimento. Non si tratta solo di un grande successo sportivo in Italia, ma anche di un grande arricchimento per la massima serie internazionale del Motorsport che da diversi anni conferma nel proprio calendario una delle gare più difficili, ma anche la più grande, e quella più amata sia dai piloti che dalle squadre. Naturalmente le lunghe trattative portate avanti dall’Automobile Club d’Italia sono riuscite a raggiungere l’obiettivo sperato grazie all’importante sostegno ricevuto da diversi enti locali. Tra tutti, vorrei sottolineare l’entusiasmante lavoro della Regione Emilia-Romagna e del suo Presidente, Stefano Bonaccini.

Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna: “È un risultato straordinario per l’Emilia-Romagna e per la Motor Valley. La conferma che il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna che si disputerà all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola fino al 2025 premia un importante lavoro di squadra che ha coinvolto il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero degli Affari Esteri, Ice (l’Agenzia per il Commercio Estero), il Comune di Imola, ACI, CON.AMI (Consorzio Azienda Multiservizi Intercomunale, ndr.) e la Formula 1, ovviamente. Dopo due edizioni organizzate con successo, un evento unico di grande richiamo internazionale e di assoluto prestigio si è confermato nel lungo periodo lungo la Via Emilia nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia e mentre sono già in corso i preparativi per l’edizione 2022. L’evento ci permetterà di accendere i riflettori sia su una regione patria di grandi campioni e marchi del Motorsport di fama mondiale, sia sull’Italia, Paese ricco di eccellenze uniche e di fama internazionale in tutti i campi, a partire dall’industria automobilistica. Per noi questo è un grande motivo di orgoglio ed una preziosa occasione per confrontarsi con valori, conoscenze e professionalità che si traducono prima di tutto in lavoro, innovazione e capacità di fare impresa insieme e con grande passione.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Davide Nicelli JR. e Tiziano Pieri cappottano ma vincono tra le R1 al Rally del Ciocco Successivo WTCR: Cyan Racing conferma anche Muller ed Ehrlacher

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.