F1: La Ferrari presenterà la nuova vettura il 17 febbraio

Inizialmente prevista per il 16 gennaio, la nuova Rossa di Maranello verrà presentata fra un mese esatto a partire da oggi

Ad un mese e mezzo dall’inizio della stagione 2022 della Formula 1, è già tempo di pensare alle nuove vetture che vedremo in pista nel nuovo anno, nella classica preseason che è sempre molto interessante per vedere le livree che i vari team hanno scelto per mostrarsi in pista durante l’anno.

Una delle scuderie più attese è sicuramente la Ferrari, che dopo una delle più brutte stagioni di sempre, vissuta nel 2020, ha visto lentamente riprendersi l’anno scorso, con Charles Leclerc e Carlos Sainz che hanno portato la Rossa di Maranello sul podio in ben 5 occasioni (4-1 in favore dello spagnolo).

Il 2020, ultimo anno con Sebastian Vettel al volante della Ferrari prima del suo approdo in Aston Martin, ha visto il tedesco conquistare l’unico podio stagionale in Turchia, conquistando il 3° posto davanti a Leclerc, che invece ha conquistato solo 2 podi (2° posto nella gara inaugurale al Red Bull Ring e 3° posto a Silverstone). I due piloti hanno chiuso la stagione rispettivamente al 13° ed all’8° posto nella classifica piloti, mentre la squadra di Maranello ha chiuso 6° posto il Campionato Costruttori dietro addirittura a McLaren, Racing Point e Renault.

Nel 2021 l’ingresso di Sainz ed una SF21 decisamente migliore rispetto alla SF1000, hanno riportato la Ferrari al 3° posto nel Campionato Costruttori, mentre Sainz e Leclerc hanno chiuso rispettivamente al 5° ed al 7° posto nel Campionato Piloti.

In ottica 2022 la Ferrari si presenterà con visioni più ottimistiche riguardo l’incognita dei nuovi regolamenti, e con una nuova riorganizzazione avviata dal nuovo Amministratore Delegato Benedetto Vigna. Sono state suddivise fra quattro diverse persone le funzioni tecniche che prima facevano capo al Chief Technology Officer Michael Leiters e al responsabile della produzione Vincenzo Regazzoni, che hanno lasciato la Ferrari a dicembre. Dello sviluppo del prodotto si occuperà Gianmaria Fulgenzi, che arriva dalla gestione sportiva di Maranello, mentre il responsabile della ricerca e sviluppo sarà Ernesto Lasalandra, che invece arriva da vent’anni in ST Microelectronics, azienda di microchip, affiancato dal vice Philippe Krief, già in Ferrari.

Le altre due funzioni ridisegnate da Vigna sono affidate entrambe a due manager interni, il nuovo responsabile delle tecnologie ed infrastrutture Davide Abate ed il nuovo Chief Manufacturing Officer Andrea Antichi. A completare il pacchetto di figure tecniche è stata promossa Silvia Gabrielli, nominata Chief Digital & Data Officer, che ora riporterà direttamente a Vigna.

La nuova Rossa di Maranello sarebbe dovuta essere svelata già nella giornata di ieri, ma la riorganizzazione societaria ha fatto slittare la presentazione al prossimo 17 febbraio, ad un mese esatto a partire da oggi. Ancora non è stato svelato il nome della vettura 2022.

Precedente Formula Regional: Noel León debutterà con Arden Successivo F1: Annunciata la data di presentazione dell'Aston Martin AMR22

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.