F1: La FIA cancella il GP di Russia, ma consente ai piloti russi di correre con limitazioni

credits: Twitter Soči Autodrom

Il WMSC ha deciso di non escludere i piloti di nazionalità russa dalle competizioni, ma solo sotto “bandiera FIA”. Bannato qualsiasi riferimento a Russia e Bielorussia

Importanti decisioni sono state prese ieri sera dalla FIA durante il World Motor Sport Council, in conformità con le raccomandazioni del Comitato Olimpico Internazionale. L’attuale situazione relativa alla guerra fra Russia ed Ucraina sta sconvolgendo il mondo ed anche la Federazione Internazionale, che si è riunita in una sessione straordinaria per prendere le dovute decisioni in merito al conflitto.

Come molti avevano già (erroneamente) affermato, il Gran Premio di Russia della Formula 1 è stato cancellato “su proposta del detentore dei diritti commerciali di F1 per causa di forza maggiore, così come l’evento di supporto della Formula 2 e la WTCR Race of Russia, oltre che la gara dell’Intercontinental Drifting Cup. “Una versione aggiornata dei diversi calendari internazionali della FIA” ha dichiarato il presidente della FIA Mohammed ben Sulayem, “sarà presentata al meeting del WMSC in Bahrain (18 marzo) per l’approvazione.

In aggiunta sono state vietate fino a nuovo avviso anche le competizioni nazionali e/o locali nei territori di Russia e Bielorussia (alleata di Putin nel conflitto con l’Ucraina), e nessuna bandiera, inno o simbolo di questi due paesi potrà essere utilizzato nelle manifestazioni nazionali e/o locali.

Al contrario di quanti avevano già profetizzato, invece, i piloti di nazionalità russa e bielorussa potranno partecipare a tutti gli eventi “solo in qualità di neutrale e sotto la “bandiera FIA”, “previo specifico impegno e rispetto dei principi FIA di pace e neutralità politica, fino a nuovo avviso. Nessun simbolo, colore, bandiera nazionale russa/bielorussa (uniforme, equipaggiamento ed auto) deve essere esposto e non devono essere suonati inni nelle competizioni internazionali e/o locali.” Per quanto riguarda le squadre, invece, esse non potranno partecipare ad eventi internazionali e/o locali fino a nuovo avviso.

Infine, le ultime decisioni sono state prese sugli ufficiali FIA di nazionalità russa e bielorussa, che si dovranno ritirare temporaneamente dai loro ruoli, e sulle sovvenzioni ai membri FIA delle due nazionalità, che non saranno erogate. Quest’ultima decisione, però, verrà decisa solamente durante la prossima riunione del WMSC.

Mohammed ben Sulayem, Presidente della FIA: “Come sapete, la FIA sta osservando gli sviluppi in Ucraina con tristezza e shock e spero in una risoluzione rapida e pacifica della situazione attuale. Condanniamo l’invasione russa dell’Ucraina ed i nostri pensieri sono rivolti a tutti coloro che soffrono a causa degli eventi in Ucraina. Vorrei sottolineare che la FIA, insieme ai nostri promotori, ha agito in modo proattivo su questo argomento la scorsa settimana ed ha comunicato di conseguenza su Formula 1, Formula 2, WTCR e Intercontinental Drifting Cup. Una versione aggiornata dei diversi calendari internazionali della FIA sarà presentata al meeting del WMSC in Bahrain per l’approvazione. Voglio ringraziare i membri del Consiglio per la loro pronta azione nel decidere queste misure nell’interesse dello sport e della pace. Siamo solidali con Leonid Kostyuchenko, il presidente della Federation Automobile d’Ukraine (FAU) e la più ampia famiglia FIA del paese. Le misure adottate oggi riconoscono l’autorità della FAU in Ucraina e sono anche in linea con le raccomandazioni formulate di recente dal Comitato Olimpico Internazionale. Stiamo discutendo attivamente con i nostri membri mentre continuiamo ad estendere la nostra compassione e supporto nel momento del bisogno. Speriamo sinceramente in una soluzione pacifica alle loro intollerabili difficoltà.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente ERC: Ecco lo squadrone del team MRF Tyres. C'è il nostro Simone Campedelli Successivo Motomondiale: Orari TV del GP del Qatar

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.