F1/Motomondiale: Il Circuit de Catalunya rinnova fino al 2026

Continueremo a vedere i due massimi campionati del Motorsport a Barcellona per altri 5 anni

Arriva un doppio rinnovo per il Circuit de Barcelona-Catalunya, che fino al 2026 rimarrà nel calendario sia del Motomondiale che della Formula 1 e vedrà, inoltre, dei miglioramenti al tracciato ed alle strutture, compresi degli upgrade nell’ottica del piano del circuito legato alla sostenibilità.

Nell’ambito dei due accordi siglati quest’oggi, lo storico circuito catalano, tra i tracciati più utilizzati per i test, ospiterà per altri 5 anni il Gran Premio di Spagna della F1, ed il Gran Premio di Catalogna del Motomondiale in almeno 2 occasioni tra il 2023 ed il 2026 (la pista di Barcellona si alternerà nel Motomondiale con altri circuiti iberici).

Stefano Domenicali, CEO della F1: “Siamo lieti di annunciare questo accordo con il Circuit de Barcelona-Catalunya. Voglio ringraziare il promotore e le autorità per il loro entusiasmo ed impegno nel mantenere la Formula 1 a Barcellona, ​​con miglioramenti che verranno apportati alla pista e alle strutture, e per continuare la nostra lunga storia insieme. Le squadre ed i piloti non vedono l’ora di correre sul circuito e di visitare Barcellona, ​​ed i fan spagnoli continueranno a vedere da vicino i loro eroi nazionali, Fernando Alonso e Carlos Sainz.

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports: “Questo rinnovo contrattuale di cinque anni con il Circuit de Barcelona-Catalunya rappresenta senza dubbio una notizia fantastica per il Motomondiale. Questa spettacolare pista catalana è legata alla MotoGP dai primi inizi di Dorna e tutti gli anni ha rappresentato un appuntamento chiave. Questo importante accordo che estende la collaborazione fino al 2026 dimostra ancora una volta l’impegno dell’organizzazione nei confronti del Campionato.

Precedente F1: Robert Shwartzman parteciperà agli Young Driver Test con la Haas Successivo MotoGP, Fabio Quartararo: "Continuare a vincere è l'unica opzione"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.