F1: Orari TV del GP dell’Australia

credits: Twitter Australian Grand Prix

Dopo 2 anni di assenza a causa della pandemia, la Formula 1 ritorna sul tracciato dell’Albert Park per il terzo appuntamento stagionale

Sono passati ormai 2 anni da quando il Gran Premio dell’Australia della Formula 1 del 2020 fu cancellato causa covid a pochi minuti dall’inizio della prima sessione di prove libere. Lo scoppio della pandemia ha creato non pochi problemi nell’organizzazione di tutti i campionati in giro per il mondo, e la F1 non è stata esente, con l’annullamento della tappa di Albert Park per due anni consecutivi.

Finalmente il Circus iridato è pronto per scendere nuovamente in pista a Melbourne, con un weekend che viste le forze in campo si prospetta estremamente emozionante. La Pirelli porterà in pista una gamma di pneumatici improntati sia sulla conservazione che sulla prestazione, con le gomme Hard e Medie che verranno contraddistinte rispettivamente dalle mescole C2 e C3, mentre le gomme Soft saranno caratterizzate dalla mescola più morbida del fornitore di pneumatici italiano, ovvero la C5.

credits: Twitter Pirelli Motorsport

Il tracciato semi cittadino dell’Albert Park non ha sempre offerto un grande spettacolo in termini di sorpassi, il che ha portato i gestori del circuito ad apportare alcune modifiche, come l’eliminazione delle curve 9 e 10, e l’allungamento della curva 13 (che ora è diventata la curva 11), oltre che a modifiche nelle curve 1, 3 e 6. Il nuovo layout vedrà la pista di Melbourne più veloce e scorrevole. Inoltre saranno ben 4 le zone DRS presenti in pista, con le solite due del rettilineo del traguardo e del lungo curvone da fare in pieno tra curva 2 e curva 3, a cui si aggiungono due ulteriori zone, quella fra curva 8 e curva 9 e quella fra curva 10 e curva 11.

credits: Twitter P300.it

Reduce dalla vittoria di Jeddah, Max Verstappen potrà contare sulla maggior velocità di punta della sua Red Bull rispetto a quella della Ferrari, che nel Gran Premio dell’Arabia Saudita ha visto Charles Leclerc perdere la prima posizione a favore dell’olandese nel corso degli ultimi giri, quando il campione in carica ha sfruttato il DRS per compiere il sorpasso decisivo. È proprio quest’ampia disponibilità di zone di apertura dell’ala mobile che fa ben sperare la Red Bull, ma la Ferrari potrà contare di una migliore velocità in curva e sfruttare tutte le curve lente presenti ad Albert Park.

Da una parte, quindi, Ferrari e Red Bull che si contenderanno nuovamente la vittoria, dall’altra la Mercedes e la McLaren che dovranno risalire la china e cercare di trovare delle prestazioni migliori di quelle viste finora, con la squadra di Brackley che dovrà sfruttare al meglio ogni situazione per puntare al podio. Il team di Woking, invece, ripartirà dall’ottimo posizionamento di Lando Norris a Jeddah, dove l’inglese è riuscito a conquistare un ottimo 7° posto. Inoltre anche l’idolo di casa Daniel Ricciardo è scalpitante e non vede l’ora di mettersi al volante della sua MCL36 per far emozionare i propri fan.

Inoltre rivedremo finalmente in pista Sebastian Vettel, che a causa della sua positività al covid ha dovuto cedere il volante della propria Aston Martin a Nico Hülkenberg sia in Bahrain che in Arabia Saudita. Il 4 volte Campione del Mondo ha anche scherzato sul suo rientro, dichiarando di sentirsi come uno studente che arriva in ritardo a scuola, segno di come il tedesco sia di buonissimo umore. Oltre a Vettel rivedremo in pista anche Mick Schumacher, che ha dovuto saltare la gara di Jeddah a causa del pauroso incidente vissuto il giorno prima durante le qualifiche, anche se fortunatamente il giovane figlio d’arte non ha riportato danni. Da ricordare, infine, che Alexander Albon dovrà scontare 3 posizioni in griglia di partenza per aver innescato un incidente a Jeddah con Lance Stroll.

credits: Twitter Haas F1 Team

Dopo i primi due Gran Premi disputati di sera, quello dell’Australia sarà il primo stagionale a disputarsi in orario normale, che se le tante ore di fuso orario con l’Italia renderanno ancora un po’ difficile la visione dell’evento per chi vorrà gustarselo in diretta. Gli abbonati Sky, infatti, dovranno farsi due levatacce per guardare le qualifiche e la gara, che saranno rispettivamente alle 8:00 ed alle 7:00, ma l’emittente satellitare ha deciso di venire in contro ai non abbonati, mostrando in chiaro sul canale TV8 le due sessioni intorno alle 15:30.

Dirette Sky Sport F1 (canale 207)

Venerdì
Ore 05:00/06:00 – FP1
Ore 08:00/09:00 – FP2

Sabato
Ore 05:00/06:00 – FP3
Ore 08:00/09:15 – Qualifiche

Domenica
Ore 07:00/09:00 – Gara

Differite TV8

Sabato
Ore 15:30/16:45 – Qualifiche

Domenica
Ore 15:15/17:15 – Gara

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: Haslam wild card con Pedercini in 4 appuntamenti Successivo Motomondiale: Orari TV del GP delle Americhe

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.