F1: Russell conquista a sorpresa la pole in Ungheria

credits: Twitter Formula 1

Il pilota della Mercedes svetta nelle qualifiche dell’Hungaroring, piazzando la zampata e beffando le due Ferrari. Verstappen solo 10°

La prima fila Ferrari pareva una certezza nelle qualifiche del Gran Premio dell’Ungheria della Formula 1. Con pista asciutta (la temuta pioggia ha evitato di bagnare nuovamente l’Hungaroring dopo l’acquazzone della mattinata) Carlos Sainz era stato il più veloce dopo il primo run con il tempo di 1:17.505, in quel momento strepitoso considerando che Charles Leclerc non aveva fatto meglio di 1:17.985. Terzo era un sorprendente George Russell, mentre Max Verstappen aveva sbagliato in curva 2 chiudendo settimo e lamentandosi del set-up. E con Sergio Pérez addirittura 11° e fuori dal Q3 a conferma della difficoltà della Red Bull sulla pista magiara.

Per il secondo tentativo, Sainz è ancora stato velocissimo con 1:17.421, questa volta avvicinato da Leclerc con 1:17.567. Verstappen è stato invece tradito dal motore; una giornata nerissima per il Campione del Mondo in carica. Tutto pareva quindi perfetto per la Ferrari. Ma ecco che Russell ha stampato i suoi migliori intertempi in tutti e tre i settori, andandosi a prendere una inattesa quanto spettacolare pole position col tempo di 1:17.377 e riportando la Mercedes davanti a tutti.

Per la prima volta in carriera Russell partirà quindi dalla pole in un Gran Premio di F1. A Budapest l’inglese della Mercedes è stato semplicemente perfetto, mentre Lewis Hamilton, dopo un primo tentativo non interessante per un errore in curva 5, nel secondo ha dovuto alzare il piede per il non funzionamento del DRS ed ha abortito il giro risultando 7°. Dura da digerire per lui, reduce da quattro podi consecutivi. Ma le gioie per il Motorsport inglese non sono finite con Russell, perché Lando Norris si è inventato un quarto tempo a dir poco notevole con la McLaren (nono il compagno Daniel Ricciardo), ripetendo così le brillanti prove libere del venerdì.

Con Verstappen relegato in quinta fila su un circuito dove non è facile superare, per la Ferrari le cose sembrano mettersi inaspettatamente bene. Terza fila per le due Alpine con Esteban Ocon che è riuscito a far meglio di Fernando Alonso di soli 60 millesimi. La crescita della squadra francese appare sempre più evidente. Hamilton, come detto, è 7° ed al suo fianco troverà l’ex compagno Valtteri Bottas, bravissimo a salire in 8ª piazza. Quinta fila per un Ricciardo poco brillante, considerando il risultato di Norris. L’australiano partirà con al fianco Verstappen.

Deludente Pérez, che non ha trovato il bandolo della matassa come invece gli era riuscito in Francia dopo prove libere negative. Non male Guanyu Zhou con la seconda Alfa Romeo, 12° davanti a Kevin Magnussen. Continua a non convincere l’Aston Martin, 14ª con Lance Stroll e 18ª con Sebastian Vettel, il cui incidente nelle FP3 ha sicuramente influito. Mick Schumacher è 15°, male l’AlphaTauri che fatica sempre di più e la Williams sempre in difficoltà nonostante l’exploit temporaneo del mattino.

credits: Twitter Formula 1
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente W Series: Alice Powell trionfa in Ungheria e spezza il dominio di Jamie Chadwick Successivo FE: Dennis domina la prima gara di Londra

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.