F1: Verstappen conquista la pole position nel diluvio di Spa

credits: Twitter Red Bull Racing

La pioggia che ha invaso il tracciato ha creato parecchie difficoltà a tutti i piloti, con una bandiera rossa per l’incidente di Norris. Strepitosa la seconda posizione di Russell

Non solo la Formula 3, ma anche la Formula 1 è stata pesantemente condizionata dalla pioggia scesa quest’oggi sul tracciato belga di Spa-Francorchamps. In una sessione di qualifiche decisamente difficili a causa delle condizioni della pista, Max Verstappen ha conquistato la sesta pole position in stagione, davanti ad un incredibile George Russell, capace di tirare fuori una prestazione mostruosa e conquistare la partenza dalla prima fila nella gara di domani.

Il pilota della Red Bull ha stampato il tempo di 1:59.765, conquistando la pole position solamente nell’ultimo tentativo utile, quando l’inglese della Williams era provvisoriamente davanti a tutti. Russell ha sfornato un 2:00.086 nel suo ultimo giro, con Lewis Hamilton che ha provato a replicare, dovendosi tuttavia arrendere per soli 13 millesimi al tempo del numero 63, chiudendo in terza posizione; il pilota della Mercedes, quindi, partirà domani in seconda fila al fianco di Daniel Ricciardo, autore di un ottimo quarto tempo.

La McLaren è stata grande protagonista con Lando Norris durante le prime due sessioni di qualifiche, con l’inglese in prima posizione sia in Q1 che in Q2. Norris avrebbe potuto rendersi ugualmente protagonista in Q3, ma un incidente all’Eau Rouge-Raidillon ad inizio sessione gli ha negato la possibilità di partecipare all’ultima sessione di qualifiche. In seguito all’incidente, Lando è stato controllato presso il centro medico a bordo pista e poi inviato all’ospedale locale per una radiografia precauzionale del gomito.

La Q3 è stata quindi sospesa, per poi riprendere regolarmente qualche minuto dopo. Sebastian Vettel ha conquistato un’ottima quinta posizione davanti all’AlphaTauri di Pierre Gasly, mentre parecchio male hanno fatto Sergio Pérez e Valtteri Bottas. Il messicano della Red Bull non è andato oltre il 7° posto, chiudendo davanti al finlandese della Mercedes, che dovrà però scontare 5 posizioni sulla griglia di partenza nella gara di domani, dove partirà in tredicesima posizione.

Nono posto per Esteban Ocon, vincitore dell’ultima gara, che è stato l’ultimo pilota a firmare un tempo nella terza sessione di qualifiche, con Norris che ha chiuso senza segnare nessun riferimento cronometrico. Entrambi i piloti guadagneranno una posizione al via, con Norris che aprirà la quinta fila davanti a Charles Leclerc.

Il monegasco della Ferrari è stato il primo escluso in Q2, con la scuderia di Maranello che non ha brillato in qualifica, dove sia Leclerc che Carlos Sainz sono fatti fuori nella seconda sessione di qualifiche, rispettivamente con l’11° ed il 13° tempo. Buona la qualifica di Nicholas Latifi, 12° e in mezzo alle due rosse. Tutti questi piloti guadagneranno una posizione in griglia di partenza e si ritroveranno davanti a Bottas.

Il finlandese partirà, quindi, in tredicesima posizione davanti a Fernando Alonso, mentre Lance Stroll, autore del 15° tempo, partirà ultimo a causa della medesima penalità inflitta a Bottas dopo il primo giro del GP di Ungheria. A scalare di una posizione saranno i piloti che sono stati esclusi in Q1, ovvero Antonio Giovinazzi, Yuki Tsunoda, Mick Schumacher, Kimi Räikkönen e Nikita Mazepin.

credits: Twitter Formula 1
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Pol Espargaró conquista a sorpresa la pole position a Silverstone Successivo Moto2: Pole record di Bezzecchi a Silverstone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.