F1: Verstappen svetta nelle qualifiche di Spa. Sainz in pole nel GP del Belgio

Lo spagnolo chiude le qualifiche con il secondo tempo, ma beneficia della penalità dell’olandese per aggiudicarsi la seconda pole in carriera

Classifica rivoluzionata al termine delle qualifiche del Gran Premio del Belgio della Formula 1. Le numerose penalità fioccate sia nella giornata di ieri che in quella di oggi non hanno condizionato le qualifiche, ma condizioneranno pesantemente la griglia di partenza per la gara di domani. Ad imporsi su tutti è stato Max Verstappen, capace di fermare il cronometro in 1:43.665 davanti a Carlos Sainz, Sergio Pérez e Charles Leclerc.

Complice la penalità che dovrà scontare l’olandese della Red Bull, che partirà in 15ª posizione nella gara, lo spagnolo della Ferrari guadagna così una posizione e conquista la seconda pole position in carriera in F1, anche se ai fini statistici la pole verrà assegnata al Campione del Mondo in carica.

Sainz ha comunque beffato Pérez e gli partirà davanti, con il messicano che nel secondo tentativo del Q3 non è riuscito a migliorarsi, dovendo così chiudere con un tempo superiore a quello dello spagnolo della Ferrari, anche lui con un tempo più alto rispetto a quello segnato nel primo tentativo.

Quinto tempo per Leclerc, complice anche una strategia sbagliata dal muretto Ferrari, che ha mandato in pista il monegasco con gomme nuove per il primo tentativo, con Leclerc a dover prima dare la scia al compagno Sainz e poi effettuare il suo giro lanciato senza scie e pagando 888 millesimi da Verstappen, dovendo così partire appena dietro al rivale.

Terza fila virtuale per l’Alpine, con Esteban Ocon a precedere Fernando Alonso, il quale partirà comunque in 3ª posizione complice anche la penalità del compagno di squadra che partirà in 17ª posizione. Ad affiancare Alonso domani sarà Lewis Hamilton, che in questo weekend pare essere molto in difficoltà con il setup della Mercedes. Situazione analoga per George Russell, 8° in qualifica ed in terza fila per domani, dove sarà affiancato da un sorprendente Alex Albon, autore del 9° tempo che si trasforma così nella 6ª posizione in griglia.

Lando Norris ha completato la top 10 per quanto riguarda la classifica dei tempi delle qualifiche, ma la penalità rimediata ieri lo farà partire in 18ª posizione, cedendo così la 7ª piazzola al compagno di squadra Daniel Ricciardo, primo degli esclusi in Q2. L’australiano della McLaren ha chiuso con l’11° tempo davanti a Pierre Gasly e Guanyu Zhou, il quale partirà in 19ª posizione.

14° tempo per Lance Stroll, che partirà dalla 9ª casella in griglia davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel, autore del 16° tempo e beneficiario della penalità inflitta a Mick Schumacher, 15° in qualifica, ma ultimo domani al via. Dietro al tedesco della Haas troviamo, oltre al già citato Vettel, Nicholas Latifi, Kevin Magnussen e Yuki Tsunoda, mentre Valtteri Bottas ha chiuso con l’ultimo tempo e partirà in 14ª posizione domani, praticamente annullando la penalità.

credits: Twitter Formula 1
credits: Twitter Formula 1
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F3: Oliver Bearman vince la Sprint Race di Spa Successivo TCR Europe: Annullata la seconda gara del Nürburgring

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.