F1: Williams conferma Aitken come pilota di riserva

credits: Twitter Jack Aitken

Il pilota inglese al suo secondo anno in Williams

Per il secondo anno consecutivo Jack Aitken sarà il Reserve Driver della Williams in Formula 1. Dopo una stagione deludente in Formula 2, ma due apparizioni in F1 nelle FP1 del GP di Stiria e nel GP di Sakhir, in cui ha sostituito George Russell, il team di Google ha deciso di riconfermarlo, anche alla luce dei suoi risultati sia in GP3 che in F2.

Nel 2017, infatti, il pilota londinese arrivò secondo in GP3, mentre due anni più tardi disputò un’ottima seconda stagione in Formula 2, chiudendo l’anno con un quinto posto finale.

Molto importante è stato il suo lavoro al simulatore durante il 2020, che proseguirà, quindi, anche nel 2021, anno in cui Aitken continuerà ad imparare supportando il team nelle attività di media e marketing durante tutto l’anno. Inoltre è prevista un’altra apparizione nelle FP1 che verrà decisa più avanti.

Simon Roberts, Team Principal: “Siamo lieti di mantenere Jack per la stagione 2021. È un grande talento ed è diventato rapidamente un membro molto apprezzato della squadra. Ci ha davvero impressionato con la sua prestazione al Gran Premio di Sakhir lo scorso anno in Bahrain, affrontando la sfida con breve preavviso per ottenere una buona prestazione nel corso del fine settimana. Jack è un individuo di talento che lavora duramente e non vediamo l’ora di vederlo contribuire alla squadra ancora una volta in questa stagione.

Jack Aitken: “Dopo avermi fornito, l’anno scorso, uno dei momenti più speciali della mia carriera fino ad oggi, sono assolutamente felice di continuare con la Williams nella posizione di pilota di riserva. Nel mio breve periodo a Grove ho già trovato molti amici e un profondo desiderio di successo come squadra. La professionalità e l’etica lavorativa di tutti qui è qualcosa che mi fa indossare il mio kit con orgoglio e, avendo avuto un assaggio di gare nel Gran Premio di Sakhir dello scorso anno, sono pienamente intenzionato a fornire il massimo supporto possibile pur continuando il mio sviluppo come pilota da corsa. Completerò questo ruolo con altri programmi, che saranno annunciati a breve, che mi aiuteranno in questo obiettivo e forniranno opportunità per espandere ulteriormente le mie capacità.”

Precedente F1: Ecco la Haas di Schumacher e Mazepin Successivo Valle del Tevere, Pioner e Costa partono bene

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.