F2: Caos nella Feature Race di Jeddah. Piastri vince. Paura per Fittipaldi e Pourchaire. Prema campione a squadre

credits: Twitter Formula 2

Una gara ridotta a pochi giri dopo multipli incidenti. Pourchaire e Fittipaldi portati in ospedale, ma senza gravi conseguenze

È stata una caotica e preoccupante domenica per la Formula 2, che al Jeddah Corniche Circuit ha vissuto un paio d’ore molto movimentate ed una gara che è durata più o meno una decina di minuti. La Feature Race del Gran Premio dell’Arabia Saudita della categoria cadetta è cominciata con oltre 40 minuti di ritardo, dovuto ad un rifacimento di una parte delle barriere dovute ad un non precisato motivo (non sembra che nella Porsche Sprint Challenge Middle East ci sia stato qualche grave incidente che abbia distrutto qualche muretto).

credits: Twitter Formula 2

Con lo start riprogrammato alle 18:03 ore locali, quando ormai il sole era tramontato ed era giunta la sera, i piloti sono partiti per il giro di formazione, che subito ha visto un colpo di scena. Clément Novalak, pilota di MP Motorsport, ha stallato con la sua Dallara ed è stato costretto a partire dalla pit-lane. Doppiamente sfortunato il pilota francese, che già dopo la Sprint Race 2 di ieri sera era stato penalizzato con 3 posizioni in griglia per la gara di oggi.

credits: Twitter Formula 2

Al via della gara c’è stata subito tanta preoccupazione quando anche Théo Pourchaire ha stallato dalla terza casella in griglia, venendo poi centrato dalla Charouz di Enzo Fittipaldi, mentre qualche curva più avanti un altro contatto ha coinvolto Dan Ticktum e Liam Lawson. Immediatamente è stata data la bandiera rossa che ha sospeso la gara per un’altra mezz’ora buona, mentre prontamente Pourchaire e Fittipaldi sono stati soccorsi e portati prima al centro medico e poi trasportati con l’eliambulanza al King Fahad Armed Forces Hospital di Jeddah.

Dopo una lunga attesa la gara è ripresa con partenza lanciata, durata di 20 minuti + un giro, pit-stop obbligatorio (come da tradizionale regola della Feature Race) e punteggio dimezzato. Con l’ingresso in corsia box della Safety Car, Oscar Piastri ha dato il via alla mini gara, portandosi dietro il compagno di squadra Robert Shwartzman ed un ottimo Ralph Boschung, che durante la prima partenza aveva guadagnato ben 4 posizioni sfruttando lo stallo della ART GP di Pourchaire, la lentissima partenza dell’altra ART di Christian Lundgaard (che ha perso parecchie posizioni), nonché la traiettoria interna di curva per sopravanzare anche le UNI-Virtuosi di Guanyu Zhou e Felipe Drugovich.

A poco più di 8 minuti dal termine della gara, dopo appena 5 giri completati ed il sesto in corso, Olli Caldwell ha perso il controllo della vettura su un cordolo, andando in testacoda e venendo colpito da Guilherme Samaia. L’incidente ha causato un’altra bandiera rossa, ma questa volta si è deciso di terminare lì la gara, che quindi non è ripartita.

credits: Twitter Formula 2

Nonostante alcuni piloti (tra cui Piastri) fossero appena rientrati ai box per il consueto cambio gomme, la classifica è stata decretata al giro precedente, per cui l’australiano della Prema ha mantenuto la prima posizione dietro al compagno di squadra e a Boschung, Zhou e Drugovich hanno chiuso rispettivamente in quarta e quinta posizione appena fuori dal podio, mentre la top 10 è stata completata da Jüri Vips, Lundgaard, Marcus Armstrong, Lawson e Ticktum, che hanno beneficiato della prima bandiera rossa per mantenersi ai margini della zona punti.

credits: fia.com
credits: fia.com

Grazie alla doppietta firmata dalla Prema, che ha piazzato Piastri e Shwartzman in prima e seconda posizione, la squadra veneta ha conquistato il titolo riservato ai team con un round di anticipo, mettendo in bacheca il settimo alloro della categoria.

credits: Twitter Prema Racing
credits: fia.com
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente SuperEnduro: Billy Bolt trionfa in Polonia nel primo round stagionale Successivo F1: È polemica a Jeddah. Hamilton vince davanti a Verstappen in una gara folle

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.