F2: Il Paul Ricard sostituirà Soči nel calendario 2022

A differenza della Formula 1, la Formula 2 ha deciso per mantenere lo stesso numero di gare stagionali

Contrariamente a quanto deciso per la Formula 1, la FIA e Liberty Media hanno scelto di sostituire il Gran Premio di Russia nel calendario 2022 della Formula 2. La serie cadetta andrà a correre a Le Castellet nel weekend del 22-24 luglio, quello del Gran Premio di Francia, riportando la stagione a 14 round come previsto inizialmente.

A febbraio, a causa dell’invasione russa all’Ucraina, l’appuntamento di Soči del 25 settembre era stato cancellato da parte della F1, con la F2 ovviamente ad adeguarsi. Nel frattempo si è andati alla ricerca di una soluzione alternativa “tenendo conto dei costi”, come sottolineato dal boss Bruno Michel, e “Le Castellet è emersa come la migliore opzione”.

Il tracciato francese del Paul Ricard ha già ospitato la F2 nel 2018 e nel 2019, quando la Sprint Race fu conquistata dal compianto Anthoine Hubert, mentre in passato fu sede di numerose sessioni di test ufficiali della vecchia GP2. La data scelta per il GP di Francia è quella relativa al weekend del 22-24 luglio.

Bruno Michel, CEO della FIA Formula 2: “Da quando è stato annunciato che avremmo abbandonato un evento, abbiamo lavorato per trovare una sede per sostituirlo, tenendo conto dei costi. Le Castellet si è rivelata l’opzione migliore e siamo davvero contenti di tornare al Paul Ricard. Con l’aggiunta di questo round, torniamo a 14 eventi annunciati prima dell’inizio della stagione. Ciò significa che il calendario della stagione 2022 è il più importante che abbiamo avuto dall’inizio della F2 nel 2017. Sarà un mese di luglio molto intenso per team e piloti, ma molto emozionante per i fan e per tutti coloro che sono coinvolti nella campionato.

credits: Formula 2
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F3: Zendeli torna a correre a Barcellona con Charouz Successivo Davide Nicelli JR. e Tiziano Pieri vincono tra gli Junior al 29° Rally dell'Adriatico

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.