F2: Jack Doohan conquista la pole position in Bahrain

credits: Formula 2

Il figlio d’arte si è issato in cima alla classifica grazie a un giro straordinario. Pourchaire e Vips inseguono, Drugovich in pole nella Sprint Race

La prima pole position dell’anno in Formula 2 è firmata da Jack Doohan, che ha messo tutti in riga in Bahrain con il tempo di 1:40.542, che gli regala i primi due punti stagionali (non più quattro, da nuovo regolamento). Il giovane figlio d’arte ha giocato d’anticipo ed è stato ripagato: il crono decisivo lo ha siglato a 12’26” dal termine, senza venire battuto.

Più di tutti si è avvicinato Théo Pourchaire, che nel finale ha girato in 1:40.683, non abbastanza per compiere sorpasso. Il francese della ART poco prima aveva girato anche in 1:40.629, ma il tempo gli è stato cancellato per track limits in curva 4. Doohan è rimasto così a guardare, concedendosi il lusso di non fare un altro tentativo per proteggersi, ma di scendere in pista giusto il tempo per rodare le gomme che utilizzerà domani in gara.

Terza posizione per Jüri Vips, che di appena cinque millesimi ha tenuto dietro un ottimo Logan Sargeant: il poker di vertice vede presenti quattro junior di squadre F1, Alpine, Sauber (Alfa Romeo), Red Bull e Williams. Quinto è invece Ralph Boschung, ormai un veterano, precedendo Liam Lawson e Jehan Daruvala, alfieri di Carlin e Prema ma a loro volta sotto l’ala Red Bull.

Domani in pole scatterà Felipe Drugovich, seguito da Richard Verschoor e Jake Hughes, che in questa occasione hanno siglato rispettivamente il decimo, il nono e l’ottavo tempo. Al contrario, Doohan prenderà il via della Sprint Race dalla decima casella, ma occuperà la prima posizione in griglia nella Feature Race di domenica.

Senza dubbio deluso Drugovich, leader nelle prove libere del mattino ma più in generale considerato fra i big insieme ad MP Motorsport. Ancora più indietro Clément Novalak, 18°. Da loro ci si aspettava molto di più. Non male invece il risultato di Hughes, con il debuttante team Van Amersfoort che ha già stupito nella qualifica della Formula 3, centrando la pole al primo tentativo.

Calan Williams si è tolto la soddisfazione di chiudere da miglior “vero” rookie, senza contare chi si era già affacciato in F2 nel 2021. Per lui il 12° posto, contro il 15° di Dennis Hauger. Il norvegese della Prema è stato protagonista di una piccola incomprensione con Vips, tagliandoli la strada mentre stava cercando di entrare in pit-lane.

La sessione è iniziata subito con un’interruzione: Ayumu Iwasa ha chiamato la bandiera rossa insabbiandosi in curva 3, appena uscito dai box con gomme fredde. Un grosso scivolone per l’esordiente giapponese, secondo nelle libere, che si ritroverà ultimo in griglia sia domani che domenica.

credits: FIA
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F3: Colapinto conquista la pole in Bahrain Successivo Emanuele Romani e Next Motorsport insieme nel TCR Italy

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.