F2: Lundgaard comanda la seconda giornata di test in Bahrain

credits: Twitter Christian Lundgaard

Con il miglior tempo della mattinata, il pilota della ART si conferma al top nella seconda giornata, abbassando di oltre un secondo il miglior tempo di ieri

Dopo l’ottima prestazione di ieri nella prima giornata, conclusa al terzo posto con il riferimento cronometrico di 1:43.534, Christian Lundgaard dimostra ancora una volta di essere tra i principali contendenti al titolo della Formula 2.
Il pilota della ART Grand Prix ha chiuso al comando la seconda giornata di test in Bahrain, mettendo a referto un tempo nettamente migliore rispetto alla giornata di ieri.

Lundgaard ha fermato il cronometro in 1:41.697, migliorando di 1,837 secondi il suo miglior tempo di ieri, e di 1,147 secondi il miglior tempo fatto registrare ieri da David Beckmann.

Al pilota danese è bastato il tempo fatto in mattinata, per imporsi su tutti i suoi avversari, mettendosi dietro Bent Viscaal, che ha migliorato significativamente rispetto a ieri, quando ha chiuso la prima giornata al dodicesimo posto. Anche il pilota della Trident, che ha chiuso a 331 millesimi da Lundgaard, ha fatto segnare il suo miglior tempo in mattinata.

Buona anche la prestazione di Marcus Armstron, staccato di 341 millesimi dalla vetta, che ha migliorato il 14esimo posto di ieri, facendo il suo miglior tempo questa mattina.

Il primo dei piloti che si è migliorato nel pomeriggio è stato Dan Ticktum, che nella mattinata aveva fatto registrare l’undicesimo tempo, e nella seconda sessione si è migliorato fino a concludere la giornata al quarto posto.

Come nella giornata di ieri, anche in quella odierna Liam Lawson ha fatto registrare il quinto tempo, mostrando una buona continuità ed anche una buona velocità. Il pilota della Hitech GP, infatti, sia ieri che oggi ha siglato i suoi migliori tempi nella mattina.
Buona anche la prestazione del compagno di squadra Juri Vips, che ha chiuso al settimo posto, anche lui migliorandosi rispetto a ieri.

Buon passo avanti di Robert Shwartzman, che dal 17 tempo di ieri è salito al sesto di oggi, mentre il suo compagno Oscar Piastri ha chiuso al decimo posto, scendendo di una posizione rispetto alla prima giornata.

Tra le due Prema troviamo, infine, Théo Pourchaire e Roy Nissany. Il pilota della ART si sta dimostrando molto veloce, e capace di poter puntare al titolo di Rookie of the Year, mentre il pilota della DAMS è entrato in top 10 dopo il 16esimo tempo di ieri.

Peggiore rispetto a ieri David Beckmann, leader della prima giornata, che accusa un distacco di 1,110 secondi rispetto al miglior tempo di ieri pomeriggio.
Ultimi gli italiani della HWA, i rookie Matteo Nannini ed Alessio Deledda.

credits: Twitter Formula 2
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WRC: ecco il teaser della Ford Rally1 2022. Domani i test Successivo EWC: Masbou completa la lineup di No Limits

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.