F3 Asia: Montoya conquista la seconda vittoria stagionale a Dubai in Gara 1

credits: Facebook Mumbai Falcons

Tripletta Mumbai Falcons nel secondo appuntamento di Dubai, terzo stagionale. Sul podio anche Leclerc e Beganovic

Gloriosa giornata per il team indiano Mumbai Falcons (che gode della partnership con Prema, la quale gli fornisce anche i piloti), che nella prima gara del terzo appuntamento stagionale della Formula Regional Asian Championship ha conquistato un’incredibile tripletta, con la vittoria di Sebastián Montoya, che ha trionfato davanti ai compagni di squadra Arthur Leclerc e Dino Beganovic.

Il giovane figlio d’arte colombiano ha dominato dalla partenza fino al traguardo, gestendo alla perfezione anche la ripartenza dopo la bandiera rossa, esposta a metà gara in seguito alla rottura del motore di Francesco Braschi (subentrato al posto di Gabriel Bortoleto). Montoya ha resistito ad Isack Hadjar e Leonardo Fornaroli. I due piloti del team Hitech Grand Prix, però, sono stati penalizzati di cinque secondi per falsa partenza, cedendo il podio a Leclerc e Beganovic.

Hadjar ha tallonato Montoya per tutta la corsa, seguito a breve distanza da Fornaroli. Velocissimo sulla configurazione Grand Prix del Dubai Autodrome fin dai test collettivi di giovedì, il pilota di Piacenza è subito balzato in terza posizione, approfittando dell’errore di Jak Crawford, rimasto piantato al via. Solamente al terzo appuntamento in Formula Regional dopo due stagioni di Formula 4, Fornaroli ha dimostrato di poter tenere il passo dei migliori, tenendo a bada senza problemi Beganovic e tagliando il traguardo in terza piazza prima di essere retrocesso al 9° posto finale.

Il pilota svedese ha poi ceduto nel finale al rimontante Leclerc, molto competitivo nella seconda parte di gara dopo essersi liberato di Paul Aron. L’estone, al contrario, ha perso terreno venendo scavalcato anche da Pepe Martí e dovendosi difendere nelle battute conclusive da Dilano van’t Hoff. Top 10 anche per Pierre-Louis Chovet, ottavo, e Michael Belov nuovo innesto del team Evans GP, che grazie al 10° posto finale scatterà domani dalla prima fila con Fornaroli, che avrà così l’occasione di riprendere il podio perso quest’oggi.

Crawford ha poi rimontato fino alla 12esima piazza, seguito da Patrik Pasma (anche lui nuovo innesto di Evans GP) e Nicola Marinangeli, che ha perso terreno nel finale dopo una bella prova. Prima del ritiro Braschi stava ben risalendo il gruppo, rimediando ad una partenza complicata. Fuori gioco anche il gentleman Thomas Luedi, colpito dal rivale nella categoria Master Salih Yoluç nel finale.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WRC: Jourdan Serderidis presente in due eventi con la Ford Puma Rally1 Successivo F1: Lewis Hamilton is back!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.