F3: Colombo conquista la vittoria nel diluvio di Spa in Gara 1

credits: Formula 3

Il pilota della Campos conquista la prima vittoria in carriera. dopo quella sfumata in Ungheria. Doohan in pole per Gara 2

Una mattinata molto complicata quella di Spa della Formula 3. Un violento acquazzone ha inondato il tracciato belga prima dell’inizio della gara, costringendo la Race Direction a rinviare la corsa di un’ora ed effettuare alcuni giri dietro la Safety Car. Inizialmente la gara è stata posticipata alle 10:30, mezz’ora dopo l’orario stabilito per la partenza, ma dopo due giri dietro la Safety Car, la gara è stata sospesa e ripresa alle ore 11.

Dopo altri 3 giri dietro la Safety Car, la gara è partita ufficialmente, con Lorenzo Colombo che ha subito distanziato gli avversari, particolarmente avvantaggiato dalle condizioni di visibilità migliori rispetto a tutti gli altri. Il pilota della Campos ha avuto vita facile ed ha imposto un ritmo inarrivabile per chiunque, chiudendo sotto la bandiera a scacchi con oltre 13 secondi di distacco a Jak Crawford, secondo al traguardo davanti al compagno di squadra Roman Staněk.

Frederik Vesti ha conquistato il quarto posto al termine di una lotta serrata per le posizioni di rincalzo, che ha visto Caio Collet, Logan Sargeant, Victor Martins, David Schumacher e Jonathan Hoggard. I due piloti di MP Motorsport, Collet e Martins, hanno sopravanzato Sargeant alla staccata in fondo a Les Combes durante il primo vero giro di gara, con il brasiliano che ha passato anche Novalak al giro successivo.

Nel corso del 13° giro Hoggard ha commesso un errore alla Source, consentendo a Schumacher di poterlo attaccare per la quarta posizione. L’inglese della Jenzer si è, però, subito rimesso nella scia del tedesco, riprendendosi la posizione al termine del rettilineo del Kemmel, creando un trenino che ha visto avvicinarsi vari piloti, con Collet che ha tagliato l’uscita della curva Raidillon, portandosi dalla settima alla quarta posizione. La manovra azzardata e pericolosa, è costata 5 secondi di penalità al pilota brasiliano.

Nel corso del penultimo giro Vesti si è ripreso la quarta posizione su Collet all’entrata dell’Eau Rouge, mentre Novalak ha superato Schumacher prendendosi la settima posizione alla Source, con il figlio e nipote d’arte che ha perso parecchie posizioni durante tutto l’arco della contesa, chiudendo solamente in undicesima posizione e fuori dai punti.

Al termine dei 15 giri previsti, Colombo ha trionfato davanti a Crawford e Staněk, con Vesti davanti a Martins, Hoggard, Novalak e Sargeant. Collet aveva concluso al quinto posto, ma a causa della penalità è stato retrocesso fino alla nona posizione davanti ad Aleksandr Smolyar, che ha chiuso la zona punti.

Da segnalare la posizione di Jack Doohan, che con il dodicesimo posto in gara (anche lui senza punti) ha guadagnato la partenza dalla pole position in Gara 2, al fianco di Schumacher. Male le tre Prema, con Arthur Leclerc 13° davanti a Dennis Hauger (14°) ed Olli Caldwell, 15° e dietro anche ad Ayumu Iwasa.

credits: fia.com

Con la vittoria di questa mattina Colombo ha conquistato quella prima vittoria che gli è sfuggita in Gara 1 in Ungheria, dopo che il pilota italiano aveva trionfato davanti ad Iwasa, perdendo poi la vittoria a causa di una penalità.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto3: Fenati conquista la pole position a Silverstone Successivo F1: Nuova rimodulazione del calendario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.