F3: Hauger chiude il weekend olandese con la vittoria in Gara 3

credits: Prema Racing

Quarto successo stagionale per il pilota della Prema, sempre più vicino al titolo. Perde punti Doohan in quarta posizione

Si è concluso il penultimo weekend della stagione di Formula 3 con Dennis Hauger che si è portato a casa un successo ottenuto in scioltezza, conducendo la gara dal primo all’ultimo giro. Il norvegese della Prema è riuscito a mantenere la prima posizione alla partenza su David Schumacher e nei primi tre giri ha guadagnato più di un secondo per uscire dalla zona DRS del suo inseguitore. Da quel momento è una lunga passerella fino a fine gara: vantaggio che arriva fino a 5 secondi sugli inseguitori prima della Virtual Safety Car nel finale, terminando con il grande successo.

Fino al giro 22 in seconda posizione c’era Schumacher che difendeva la sua seconda posizione da inizio gara senza troppe difficoltà su Victor Martins, finché il francese di MP Motorsport non ha provato un sorpasso senza possibilità di riuscita in curva 3, mettendo fuori gioco l’incolpevole figlio e nipote d’arte, causando una Virtual Safety Car e prendendosi 10 secondi di penalità assolutamente meritati, terminando così la gara in decima posizione.

Questo incidente ha avvantaggiato Clément Novalak, che ha così portato la sua Trident per la seconda volta in questo weekend sul secondo gradino del podio e che alla fine ha visto premiata la sua strategia attendista all’interno del trenino che si era formato dietro a Schumacher. Gli altri 3 piloti che componevano quel trenino erano Aleksandr Smolyar (che ha conquistato un bel podio considerando che partiva dall’ottava casella), Jack Doohan (che però vede ormai sempre più lontane le sue chance di mondiale), e Caio Collet, autore di uno dei pochi sorpassi della gara nella top 10, superando Jak Crawford nelle fasi centrali della gara.

Sesta posizione per Logan Sargeant, autore di una buona gara in cui non ha commesso errori. Anche lui, come Collet, è riuscito a superare Crawford, che chiude subito dietro di lui in settima posizione. Chiudono la zona punti Frederik Vesti ed Arthur Leclerc con la seconda delle Prema, oltre al già citato Martins che dopo la penalità chiude in decima posizione.

Per quanto riguarda gli italiani non è stata una gara particolarmente entusiasmante con Lorenzo Colombo che ha chiuso al 17° posto e Matteo Nannini con il 29° dopo che Juan Manuel Correa l’ha spinto fuori dalla pista in curva 1 mentre combattevano per delle posizioni nelle retrovie.

credits: fia.com

Con un solo round al termine del campionato, Hauger comanda la classifica con 43 punti di vantaggio su Doohan, mentre si infiamma la lotta per il terzo posto con Novalak che ha un margine di soli 5 punti su Martins e Vesti (entrambi a pari punti), mentre Smolyar insegue a 10 punti da questi ultimi due.

credits: fia.com
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: Razgatlıoğlu penalizzato in Superpole Race. La vittoria va a Rea Successivo WSSP300: Huertas concede il bis in Gara 2 a Magny-Cours

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.