F4 Italia: Bearman e Fornaroli si spartiscono le vittorie nel round di Misano

credits: ACI Sport

Il pilota italiano conquista la vittoria in Gara 1, mentre l’inglese domina Gara 2 e Gara 3. Hamda Al Qubaisi e Sebastian Montoya si spartiscono i restanti posti sul podio

Grande spettacolo nel secondo round stagionale dell’Italian F4 Championship powered by Abarth, dove al Misano World Circuit – Marco Simoncelli, Leonardo Fornaroli ed Oliver Bearman si sono spartiti le vittorie nelle tre gare del weekend.

I due piloti hanno letteralmente dominato la scena, con una vittoria, un secondo ed un terzo posto per l’italiano, e due vittorie ed un secondo posto per il britannico. Il pilota della Van Amersfoort esce dalla seconda tappa con un grande vantaggio in classifica sull’italiano, che si candida comunque come un serio pretendente al titolo, dopo il triplo podio nelle gare del weekend.

É proprio l’italiano della Iron Lynx a conquistare la vittoria in Gara 1, resistendo per tutta la gara agli attacchi di Bearman, che in partenza è stato molto bravo a scavalcare le Prema di Sebastian Montoya e Kirill Small, e provare l’assalto a Fornaroli già nel corso del primo giro.
I due si sono dati battaglia a suon di giri veloci nell’arco di tutta la gara, con l’italiano che ha avuto la meglio sul britannico.

Storico podio per Hamda Al Qubaisi, che ha resistito a lungo agli attacchi di Nikita Bedrin, tirando il fiato nel finale quando il pilota russo è stato superato dal tedesco Jonas Ried, che nel corso del 14esimo giro ha strappato il giro veloce a Fornaroli.
Il pilota della Mücke Motorsport è stato bravissimo a rimontare dalla decima posizione, arrivando anche a sfiorare il podio.

Sesta posizione per Montoya, che dopo lo stallo in partenza ha rimontato fino a chiudere davanti a Victor Bernier e Sami Meguetounif, che hanno approfittato dell’errore di Smal, autore di un contatto con Bence Valint mentre entrambi erano in lotta per la quinta posizione. Il russo ha potuto proseguire la gara, mentre il pilota della Van Amersfoort ha dovuto ritirarsi.

Decimo posto assoluto e terzo tra i rookies per Leonardo Bizzotto, che ha chiuso davanti al connazionale Lorenzo Patrese.

credits: ACI Sport

Bearman si è poi rifatto in Gara 2, dove ha conquistato la prima vittoria stagionale, concludendo davanti a Montoya, che è stato bravo a superare Fornaroli e chiudere al secondo posto, con tanto di giro veloce nel finale.

Ancora un’altra rimonta per Smal, quarto al traguardo dopo un avvio al rilento che lo ha fatto finire in ottava posizione. Il russo ha chiuso davanti a Bernier e Meguetounif, con Bizzotto che ha ottenuto il settimo posto assoluto e primo tra i rookies.

Il pilota del team BVM ha approfittato del contatto tra Nicolas Baptiste e Patrese, con il pilota colombiano che ha chiuso la traiettoria ai danni dell’italiano, che ha perso due posizioni dopo il contatto, ha rotto il braccetto anteriore sinistro ed è anche stato penalizzato di 5 secondi, chiudendo solamente in 14esima posizione.
La top 10 è stata così completata da Joshua Dufek e Nikita Bedrin.

credits: ACI Sport

Anche l’ultima gara del weekend è stata vinta da Bearman, che ha resistito, nel corso del primo giro, all’attacco di Fornaroli alla staccata della Rio, riuscendo poi ad allungare e mettere in sicurezza la prima posizione.

Il pilota italiano ha poi ottimamente gestito la seconda posizione dagli attacchi di Montoya, che alla fine ha dovuto accontentarsi del terzo posto davanti al compagno di squadra Smal.
Meguetounif ha chiuso in quinta posizione davanti a Dufek, che ha compiuto una spettacolare rimonta dalla ventunesima posizione in griglia di partenza.

Settima posizione per Berinier, davanti al ciness Han Cenyu, che ha raccolto i primi punti stagionali, mentre Hamda Al Qubaisi ha chiuso al nono posto dopo essere stata a lungo in sesta posizione. Completa la top 10 Patrese, primo tra i rookies, mentre è da segnalare un pazzesco incidente tra i compagni di squadra di Van Amersfoort Bedrin e Valint, con il pilota russo che è volato sopra l’ungherese.

credits: ACI Sport
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WRC: Toyota centra una grandissima doppietta al Rally Italia Sardegna grazie a Sébastien Ogier ed Elfyn Evans Successivo F1: Cancellato il Gran Premio di Singapore

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.