F4 Italia: Kimi Antonelli trionfa a Spa in Gara1

credits: ACI Sport

L’alfiere della Prema rimedia ad un brutto primo giro, lottando con i compagni di squadra e conquistando il 3° successo stagionale

Continua il grande momento di Andrea Kimi Antonelli nell’Italian F4 Championsip. Questa mattina, infatti, il pilota della Prema ha conquistato la prima delle tre gare del weekend di Spa-Francorchamps con un dominio schiacciante della squadra veneta sul tracciato belga. Tuttavia il pilota bolognese ha dovuto lottare con i propri compagni di squadra in una rimonta difficile ma non impossibile.

Partito bene dalla pole position, Antonelli è stato affiancato all’esterno da James Wharton sul rettilineo del Kemmel, con il pilota australiano che ha tentato il sorpasso alla variante Les Combes ma è andato largo, rientrando in pista e bloccando l’avanzata dell’italiano, il quale si è trovato così bloccato e si è visto sfilare da Rafael Câmara, Charlie Wurz, Marcus Amand e lo stesso Wharton, ritrovandosi così in 5ª posizione.

Alle spalle di Antonelli si sono dati battaglia i compagni di squadra in PHM Racing Nikita Bedrin e Taylor Barnard, che hanno tentato anche di insidiare l’italiano che però ha risposto con lucidità, lanciandosi poi all’attacco dei piloti di testa. Al secondo giro Amand ha attaccato Wurz per la seconda posizione alla staccata di Le Combes, non riuscendo però a fermare in tempo la propria vettura ed andando lungo, permettendo il rientro di Wharton ed Antonelli e rientrando in pista proprio dietro all’italiano.

Al terzo giro è arrivato il capolavoro di Antonelli, che sul rettilineo del Kemmel ha affiancato Wharton che a sua volta ha affiancato Wurz; l’italiano aveva la traiettoria interna con Wharton nel mezzo. Ciò ha permesso ad Antonelli di sfilare davanti ai compagni di squadra alla variante Les Combes, con Wharton davanti a Wurz.

Antonelli si è poi lanciato all’attacco di Câmara, ricucendo il gap in poco tempo e sorpassando il brasiliano a metà del Kemmel, involandosi poi verso la vittoria alla bandiera a scacchi. Câmara ha perso terreno venendo insidiato negli ultimi giri da Wharton, ma ha tenuto la seconda posizione davanti all’australiano, con Wurz 4° davanti ad Amand, che ha così chiuso la top 5.

Bedrin ha vinto la lotta interna al team PHM per la 6ª posizione, chiudendo davanti a Barnard, Conrad Laursen, Nikhil Bohra ed Alex Dunne il quale il quale aveva inizialmente concluso 8°, venendo poi penalizzato di 5 secondi per un duello non proprio corretto con Laursen (la classifica sotto non è aggiornata). Bravo Brando Badoer, 11° e primo dei piloti della Van Amersfoort, squadra che appare in evidente crisi. Martinius Stenshorne si è ritirato, lontani gli altri. Valerio Rinicella, al debutto con AKM Motorsport, ha navigato nelle posizioni di centro classifica ed ha concluso 16° dopo una buonissima gara. Non è invece partito Alfio Spina.

credits: ACI Sport
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente DTM: René Rast trionfa ad Imola in Gara 1 Successivo Formula Regional: Paul Aron trionfa a Zandvoort in Gara 1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.