FE: Jake Dennis conquista la pole position a Londra per Gara 1

credits: Twitter Jake Dennis

Il pilota britannico svetta sul circuito di casa conquistando la seconda pole in carriera nella serie elettrica

Jake Dennis esalta il pubblico di Londra: sul tracciato di casa il pilota del team Andretti ha conquistato la pole position per la prima gara della Formula E in programma oggi pomeriggio, battendo in Finale il leader di campionato Stoffel Vandoorne. Nel giro decisivo, il belga è transitato sul traguardo in 1:13.298, il britannico in 1:13.161, facendo scatenare il boato degli spettatori all’interno dell’ExCeL Exhibition Centre, che accoglie la parte indoor del percorso.

In grande spolvero già nelle prove libere, Dennis ha ribadito la propria competitività svettando nel Gruppo B, e poi superando nei duelli Maximilian Günther e l’altra Mercedes di Nyck de Vries, con cui aveva già incrociato le armi nella fase a gironi. In Semifinale contro l’olandese, Dennis ha siglato addirittura il tempo di 1:13.005, il più veloce di tutta la qualifica, garantendosi un ulteriore punto bonus. Quella odierna è la sua seconda pole in Formula E, dopo quella del 2021 a Valencia in Gara 2, con cui ha capitalizzato con la vittoria.

Vandoorne è stato il migliore nel Gruppo A, mentre nei duelli ha piegato André Lotterer e Sérgio Sette Câmara, giunto a sorpresa in Semifinale con la Dragon/Penske. Il belga della Mercedes si è visto soffiare la pole, ma scatterà molto più avanti dei diretti avversari per il titolo: Edoardo Mortara, Mitch Evans e Jean-Éric Vergne sono usciti già nei gruppi, con il ginevrino che ha mancato di pochissimo (31 millesimi) l’accesso ai testa a testa, a corto di fiducia alla guida. Mortara occuperà la nona casella sullo schieramento, mentre Vergne ed Evans si divideranno la settima fila. Per DS Techeetah e Jaguar il bilancio è reso negativo anche da António Félix da Costa e Sam Bird, 11° e 12°.

La competitività del team Andretti, che utilizza ancora il powertrain BMW, è stata messa in mostra anche dal rookie Oliver Askew, quinto allo start davanti a Günther, Nick Cassidy e Lotterer. Ai Quarti di Finale doveva accedere Lucas Di Grassi, ma si è visto cancellare tutti i tempi segnati nel Gruppo A per aver ostacolato Robin Frijns: avuta la notifica dei commissari, il brasiliano è apparso visibilmente furente, anche di fronte alle telecamere. Il campione 2016-2017 si ritroverà così in fondo al gruppo. In difficoltà Pascal Wehrlein, 18°, mentre il nostro Antonio Giovinazzi partirà 19°.

Articolo originale di Jacopo Rubino per Italiaracing.net

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSSP300: Marc García domina la prima gara di Most Successivo F3: Caio Collet trionfa nella Sprint Race dell'Ungheria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.