FE: Mortara sbaglia al traguardo e regala la pole in Messico a Wehrlein

Il pilota della Venturi commette un errore in uscita dall’ultima curva, intraversandosi prima del traguardo. Il tedesco della Porsche in pole

Emozionante finale di qualifica nel sabato della Formula E a Città del Messico, che ci ha regalato buone emozioni con la pole position siglata da Pascal Wehrlein all’Autódromo Hermanos Rodríguez. Dopo aver concluso in prima posizione la classifica del Gruppo B, il tedesco della Porsche ha battuto Stoffel Vandoorne e Jean-Éric Vergne rispettivamente nel quarto di finale e nella semifinale, nella parte bassa del tabellone.

Nella parta alta, invece, Edoardo Mortara nel Gruppo A, chiudendo al secondo posto dietro ad André Lotterer, per poi affrontare e battere Robin Frijns nel quarto di finale e conquistare la finale battendo lo stesso Lotterer in semifinale.

Mortara e Wehrlein, quindi, si sono ritrovati a giocarsi la pole position in finale. Lo svizzero della Venturi ha complessivamente effettuato un giro migliore rispetto al tedesco, ma un piccolo errore gli è costato la partenza dalla prima fila proprio sul traguardo. Mortara, infatti, è uscito in modo troppo aggressivo dall’ultima curva, andando ad intraversarsi e tagliare in posizione orizzontale la linea del traguardo.

Questo ha consentito a Wehrlein di poter tranquillamente tagliare il traguardo davanti allo svizzero e siglare il tempo di 1:07.100, il migliore dell’intera sessione. Mortara ha dovuto così accontentarsi di partire dalla seconda casella in griglia, mentre Lotterer e Vergne, eliminati in semifinale, partiranno rispettivamente in 3ª e 4ª posizione.

5ª posizione per António Félix da Costa, 2° nel Gruppo B ed eliminato nel quarto di finale dal compagno di squadra Vergne. Il brasiliano della DS Techeetah sarà affiancato Nyck de Vries, che aveva ottenuto in extremis il 4° posto nel Gruppo B, per poi essere eliminato da Lotterer nel quarto di finale.

Gli ultimi esclusi dalla fase ad eliminazione diretta sono Frijns e Vandoorne. Il portacolori della Envision Racing aveva concluso a soli 31 millesimi da Wehrlein, chiudendo al terzo posto un combattutissimo Gruppo B, per poi essere eliminato da Mortara nel quarto di finale. Vandoorne, invece, aveva anche lui conquistato l’accesso alla fase ad eliminazione diretta, proprio come il proprio compagno di squadra, chiudendo al 4° posto nel Gruppo A per poi essere eliminato nel quarto di finale da Wehrlein. Entrambi i piloti, quindi, partiranno dalla 7ª e dall’8ª posizione.

Avendo fatto parte del Gruppo B, Wehrlein ha permesso ai piloti del suo gruppo di partire da una posizione migliore sullo schieramento rispetto ai piloti del Gruppo A. Nick Cassidy partirà dalla 9ª casella davanti a Maximilian Günther, Mitch Evans ed Oliver Askew, con la Jaguar che ha faticato parecchio in queste qualifiche. Se Evans partirà dall’11ª casella, Sam Bird scatterà dal 17 posto in griglia, dietro anche ad Alexander Sims, Lucas di Grassi, Jake Dennis ed Oliver Rowland.

Il nostro Antonio Giovinazzi, invece, scatterà dalla 19ª casella dietro a Sébastien Buemi e davanti al compagno di squadra Sérgio Sette-Câmara, nonostante il brasiliano abbia siglato un tempo migliore dell’italiano nella fase a gruppi. Giovinazzi, però, ha beneficiato della pole di Wehrlein per partire davanti a lui. Ultime due posizioni per le NIO di Dan Ticktum ed Oliver Turvey.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Formula Regional: Joshua Dufek completa la line-up di Van Amersfoort Successivo FE: Brilla la Porsche in Messico. Wehrlein vince davanti a Lotterer

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.