F1 | Le parole di Alan van der Merwe e il Dottor Ian Roberts riguardo l’incidente di Grosjean

credits: formula1.com

È ormai consuetudine che la Medical Car segua le vetture di Formula 1 durante il primo giro, per poi rientrare ai box.
Questo avviene affinché il Dottor Ian Roberts possa agire tempestivamente in merito a qualsiasi grave incidente che potrebbe avvenire durante l’inizio di ogni Gran Premio.

È proprio quello che è successo oggi con l’incidente di Romain Grosjean. Fortunatamente il Dottor Roberts era a bordo della Medical Car, guidata da Alan van der Merwe (ex pilota che guida la Medical Car dal 2009), ed ha potuto assistere il pilota dopo l’incidente.

Dottor Ian Roberts: “Il primo giro, come di consueto, li ho seguiti e subito ho visto una grande fiamma quando siamo arrivati, una scena molto strana in cui mezza macchina era puntata nella direzione sbagliata e appena oltre la barriera, un caldo enorme. Ho visto Romain che cercava di alzarsi. Avevamo bisogno di un modo per raggiungerlo. Avevamo il maresciallo lì con un estintore che era appena sufficiente per respingere la fiamma mentre Romain si dimenava in modo da poter poi allungare la mano e scavalcare la barriera. Ho potuto vedere ovviamente che era molto tremante e la sua visiera era completamente opaca e sciolta. Si trattava di togliersi il casco solo per controllare che tutto il resto fosse a posto. Aveva avuto un po’ di dolore al piede e alle mani, quindi da quel momento sapevamo che era abbastanza sicuro quindi spostarlo in macchina, solo un po’ più di protezione, mettere un po’ di gel sulle sue ustioni e poi portalo sull’ambulanza e al centro medico. Niente è andato nel suo casco. Guardandolo clinicamente, siamo abbastanza contenti di lui dal punto di vista di un infortunio potenzialmente letale, e poi stava solo cercando di mettersi a suo agio dagli infortuni che abbiamo potuto effettivamente vedere”

Alan van der Merwe: “Molto di questo è la preparazione, ma quando arrivi a qualcosa del genere, non abbiamo mai visto questa combinazione prima. Non ho visto incendi come questo nel mio periodo come pilota di Medical Car, quindi molti di questi sono territori nuovi e sconosciuti e possiamo essere preparati solo come le nostre idee. Facciamo molte liste di controllo e molta preparazione delle scene, parlando di scenari, ma questo è stato pazzesco. Onestamente, per arrivare lì e vedere metà della macchina, e l’altra metà da nessuna parte e un’enorme palla di fuoco, hai letteralmente dei secondi, stai pensando in piedi. Quindi la preparazione ti porta solo così lontano, e dopo c’è un sacco di pensiero istintivo e veloce.
Onestamente, il Dottor Roberts è stato coraggioso. È un lavoro di squadra, e alla fine, a volte, Ian deve fare affidamento su di me e viceversa, e oggi tutti hanno fatto la loro parte, anche Romain.
Romain ha fatto moltissimo. Il fatto che fosse riuscito a liberarsi da solo in parte, il fatto che gli si fosse tolta la scarpa e tutte queste piccole cose; sarebbe potuto essere un risultato molto diverso. Quindi oggi, tutto il lavoro di squadra, tutta la preparazione, sembra utile.”

Qui potete leggere il comunicato ufficiale della Formula 1.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1 | Le parole di Magnussen e Steiner dopo il GP del Bahrain Successivo F1 | Le parole di Grosjean dopo l'incidente in Bahrain

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.