Formula 2: Le parole di Shwartzman dopo la Feature Race del Sakhir GP

Non è stata una gara bellissima, quella di Robert Shwartzman, ma comunque discreta.
Nella Feature Race del GP di Sakhir il pilota russo ha chiuso al quinto posto, lottando con l’usura delle gomme sia quando montava le dure, che quando montava le morbide.

Con il suo piazzamento e quello di Mick Schumacher il team Prema ha comunque potuto festeggiare il titolo riservato ai team.

Ecco le su dichiarazioni: “Non è la gara migliore per me. Ho fatto una buona partenza e sono riuscito ad arrivare in seconda posizione. Ero dietro a Mazepin ma non ho trovato un modo per superarlo, e ad un certo punto le mie gomme posteriori hanno semplicemente ceduto, quindi abbiamo deciso di rientrare ai box prima e fare l’undercut. Il pit-stop in sé è stato abbastanza buono e la squadra ha fatto un ottimo lavoro. Anche se non è bastato a superare Mazepin, arrivando all’ultima curva sono riuscito a superarlo. Purtroppo ho sbagliato e ho bloccato l’anteriore destro, che gli ha permesso di riprendere la posizione. Mi dispiace per questo errore perché se fossi arrivato davanti avrei potuto tenere meglio le gomme e probabilmente avrei potuto lottare per la vittoria. Ho provato a stargli vicino e ad attaccare, ma le gomme hanno ceduto di nuovo e ho iniziato a perdere prestazione in frenata. Mi hanno superato altre tre macchine. Ho fatto del mio meglio, ma non ho potuto fare molto perché era molto difficile mantenere la macchina sulle linee di frenata. La quinta posizione non è sicuramente il risultato che mi aspettavo e sapendo di avere il ritmo per vincere, sono un po’ deluso, ma sono orgoglioso di aver portato alla squadra i punti necessari per rivendicare il campionato a squadre.

Immagini: Twitter @PREMA_Racing

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1 | Pietro Fittipaldi partirà ultimo in Bahrain Successivo WRC, ACI Rally Monza: Sébastien Ogier vede sempre più vicino il settimo titolo. Elfyn Evans fuori nella PS11!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.