Formula 2: Shwartzman vince la Sprint Race. Errore di Ilott, fuori dai punti. Schumacher settimo

credits: Twitter @FIA_F2

Clamoroso errore di Ilott che centra Aitken nel tentativo di superare Schumacher

È stata una grande gara, quella di Robert Shwartzman, che nella Sprint Race del GP del Bahrain è partito egregiamente dalla pole position ed ha condotto una gara senza impedimenti, dall’inizio alla fine. Il pilota della Prema si è riscattato dopo una stagione con alti e bassi, conquistando la quarta vittoria stagionale.

Un ottimo Nikita Mazepin ha conquistato in rimonta la seconda posizione, completando la doppietta russa. Il pilota della Hitech GP è partito male dalla quarta posizione, accusando problemi di frizione sin dall’inizio del weekend, ed ha cercato invano per alcuni giri di superare Mick Schumacher.
Una volta superato il tedesco, Mazepin ha imposto il proprio ritmo sino a rimontare giungendo al traguardo in seconda posizione.

Grandissima gara per Louis Delétraz, che dalla sedicesima posizione ha rimontato fino alla terza, effettuando anche un pit stop in regime di Safety Car (entrata in pista a causa della vettura di Théo Pourchaire verma in curva 1) per poi gestire ottimamente le gomme.
Il pilota svizzero è stato anche aiutato dal ritiro di Pedro Piquet, che era saldamente in terza posizione ma ha accusato dei problemi al penultimo giro (anche il brasiliano aveva fatto una grande gara, in rimonta dall’undicesima posizione).

Buona gara per Marcus Armstrong, che ha conquistato il quarto posto davanti al cinese Guanyu Zhou, che ha recuperato dalla quattordicesima posizione. Sesto posto per Christian Lundgaard, che sul finale di gara ha messo la sua vettura davanti a quella di Schumacher. Ottavo posto per Felipe Drugovich, vincitore della gara di ieri, che ha concluso la zona punti.

Gara da dimenticare per Callum Ilott. Il pilota inglese si trovava all’ottavo giro dietro a Schumacher e nel tentativo di superarlo è andato troppo lungo, finendo per centrare la vettura di Jehan Daruvala, costringendone il ritiro. Il pilota della FDA ha dovuto poi effettuare una sosta ai box per cambiare l’alettone anteriore ed è stato anche penalizzato con un drive through per il contatto con l’indiano.

Schumacher, però, non ne ha approfittato più di tanto, riuscendo a raccogliere solamente due punti, portando il vantaggio su Ilott di 14 punti in vista del round finale del prossimo weekend, sempre in Bahrain.

Sfortunati anche Jake Aitken (ritiro all’ultimo giro per foratura) e Yuki Tsunoda (toccato da Armstrong alla prima curva, con conseguente foratura che gli ha enormemente compromesso la gara, chiusa al quindicesimo posto).

Twitter @FIA_F2
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente FIA ERC: Adrien Fourmaux vince il Rally Islas Canarias. Alexey Lukyanuk é il Campione Europeo! Successivo GT Italiano: Matteo Cairoli torna nella serie tricolore con Dinamic Motorsport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.