Formula E: Uno splendido Di Grassi conquista la vittoria a Berlino in Gara 1

credits: Twitter Formula E

Il pilota dell’Audi vince in volata su Mortara dopo una gara molto combattuta. Sul podio anche Evans

Lucas Di Grassi è tornato alla vittoria nel primo ePrix di Berlino, centrando il secondo successo stagionale dopo la vittoria di Puebla. Con una grande gestione dell’Attack Mode, il pilota dell’Audi ha rapidamente scalato la classifica di gara e si è portato al comando verso metà gara, resistendo poi agli attacchi di Edoardo Mortara, secondo ed al suo quarto podio stagionale.

La Venturi non è riuscita a piazzare entrambe le vetture sul podio, in quanto Norman Nato ha dovuto cedere alla Jaguar di Mitch Evans a 9 minuti dal termine, conquistando comunque il miglior risultato stagionale in quarta posizione. Il pilota francese ha anche dovuto difendersi dal ritorno di Jake Dennis, riuscendo a mantenere la posizione ed impedendo il sorpasso al pilota della BMW, che si è quindi dovuto accontentare della quinta posizione.

Contrariamente alla doppietta in qualifica, la DS Techeetah non ha brillato in gara, con Jean-Éric Vergne ed Antonio Félix da Costa che non sono andati oltre il 6° ed il 7° posto finale, dopo una seconda parte di gara molto sottotono, essendo stati al comando per la prima metà.

Maximilian Günther ha rimontato due posizioni dalla decima casella in griglia di partenza, chiudendo ottavo davanti a René Rast, che durante la seconda metà di gara era anche in zona podio dopo una perfetta strategia con l’Attack Mode. Il compagno di squadra di Di Grassi ha chiuso al nono posto davanti ad André Lotterer, fresco di rinnovo con Porsche, che ha completato la zona punti.

Gara disastrosa per Sébastien Buemi, che partiva dalla sesta posizione, ma che in gara è stato il primo dei piloti che non hanno ottenuto punti. Gara da dimenticare anche per la Mercedes, con Stoffel Vandoorne 12° e Nyck de Vries in ultima posizione dopo esser stato coinvolto in un contatto con Alex Lynn.

Male anche Robin Frijns, 15° dietro al compagno di squadra Nick Cassidy, mentre Sam Bird si è dovuto ritirare per un problema tecnico alla propria Jaguar dopo appena 10 minuti. Un gran peccato per il pilota inglese, che sembrava poter finire nella parte alta della classifica, ma ha dovuto dire addio ai sogni iridati.

Ad una sola gara dal termine della stagione (in programma domani sullo stesso circuito, ma con layout al contrario) de Vries rimane il leader del campionato, con soli 3 punti di vantaggio su Mortara e 4 di vantaggio su Dennis, mentre Evans, Frijns, Di Grassi e da Costa seguono a distanza ravvicinata, con tutti e 7 i piloti nell’arco di 9 punti.

Per quanto riguarda la classifica riservata ai team, la Jaguar rimane in testa al campionato con 5 punti sulla DS Techeetah e 6 sulla Virgin Racing, mentre seguono la Mercedes e la BMW. I primi 4 team sono racchiusi in soli 9 punti.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto2: Lowes conquista al Red Bull Ring la quarta pole stagionale Successivo BSB: O'Halloran trionfa a Donington in Gara 1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.