Formula E: Vandoorne conquista la seconda pole stagionale nella prima gara di Valencia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Formula E Media Area

Il pilota Mercedes alla sua seconda pole dopo l’ePrix di Roma

All’interno del Circuit Ricardo Tormo, sede del terzo double header stagionale della Formula E, Stoffel Vandoorne ha conquistato la sua seconda pole position stagionale, dopo aver ben figurato nella prima parte di qualifica di Valencia.

Il pilota della Mercedes ha siglato un ottimo giro durante la fase a gruppi delle qualifiche, siglando il tempo di 1:26.839 dopo essere sceso in pista nel primo gruppo, resistendo in prima posizione quasi fino alla fine.

Nel quarto ed ultimo gruppo, infatti, Vandoorne è stato superato da Alex Lynn, autore del miglior tempo in 1:26.799, chiudendo comunque in seconda posizione. Per la prima volta nella storia del campionato elettrico si corre in un tracciato permanente, che ha mostrato come tutte le vetture siano state molto vicine l’une con le altre.
Ben 15 piloti, infatti, sono racchiusi in mezzo secondo, mentre ben 23 piloti (tutti tranne Oliver Turvey) racchiusi in poco più di 8 decimi.

A causa di numerosi piccoli errori, i distacchi nella Superpole sono stati un po’ più importanti. Vandoorne, come già detto, è stato il più veloce di tutti con il super tempo di 1:26.494, battendo per appena 28 millesimi António Félix Da Costa. La Mercedes ha ben figurato nelle qualifiche, con anche Nyck de Vries in lotta per la pole position. Il giro del pilota olandese è stato molto buono, ma non al livello dei primi due, così de Vries ha chiuso in terza posizione.

Maximilian Günther ha concluso in quarta posizione e chiuderà la seconda fila al fianco di de Vries, mentre Lynn non è stato in grado di ripetere il gran giro della fase a gruppi, peggiorando di oltre due decimi il tempo fatto nella prima parte delle qualifiche, chiudendo in quinta posizione davanti a Sébastien Buemi, che chiuderà la terza fila.

Molto male sono andate le Jaguar, in difficoltà già dalle prove libere di stamattina, con Mitch Evans e Sam Bird rispettivamente in diciottesima e ventunesima posizione. Anche Robin Frijns, attualmente terzo in classifica di campionato, ha deluso parecchio, qualificandosi solamente al sedicesimo posto.

Precedente TCR Italy: Race Lab conferma Matteo Poloni per il 2021 Successivo MFJ: Katsuyuki Nakasuga trionfa anche nella gara-1 di Suzuka

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.